Furto di rame dall'ex Moscati, Polizia arresta due persone.

0
103

cc095b010c5f3ba07da553e4b8d6fbbb_LL’intensificazione dei servizi di controllo del territorio e la collaborazione fattiva dei cittadini che hanno segnalato sul 113 la presenza due persone sospette all’interno della struttura dismessa dell’ex ospedale Moscati di Avellino hanno permesso all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Avellino, di arrestare in flagranza di reato due giovani rispettivamente di 18 e 20 anni di Cervinara per furto aggravato di rame. 

Segnalato un terzo giovane residente in via Colombo che secondo le forze dell’ordine intervenute avrebbe fatto da palo, mentre i due, intorno alle 14.30, commettevano il furto.

Gli uomini della Volante, diretti dal Vice Questore Agg.to Dr. Elio Iannuzzi, giunti immediatamente sul posto su segnalazione di un abitante della zona, constatavano l’effettiva presenza dei due giovani che trasportavano due buste chiuse contenenti la refurtiva e a fatica cercavano di raggiungere un ciclomotore, ivi parcheggiato ma venivano prontamente bloccati.

Da accertamenti esperiti dai poliziotti si evinceva che il rame, circa 150 chili, contenuto nelle buste era stato asportato all’interno dell’ex Ospedale Moscati, e più precisamente dalla Sala Radiologia, utilizzando un taglierino, anch’esso ritrovato nelle buste contenenti la refurtiva. La stessa prontamente sequestrata era costituita, oltre ai fili di rame , anche da rubinetteria con presenza di elementi di ottone ed era stata asportata nelle sale attigue alla Radiologia.

I giovani, che da un approfondimento investigativo risultavano gravati da precedenti penali e pregiudizi di polizia, in massima parte specifici per il reato contestato, non riuscivano altresì fornire elementi sulla disponibilità del ciclomotore, utilizzato per commettere fatti illeciti, che pertanto veniva prontamente sequestrato.

Successivamente i due pregiudicati venivano accompagnati negli Uffici di via Palatucci, in attesa del rito direttissimo che si terrà nella mattinata odierna presso il Tribunale di Avellino

LASCIA UN COMMENTO