Giovanna Del Balzo, da Mille e una Nota a Sofia.

0
93

Giovanna Del Balzo2La giovanissima cantante Giovanna Del Balzo, 9 anni, allieva dell’Accademia Musicale “Mille e una Nota” di Airola (Benevento), è l’unica artista a rappresentare l’Italia nella categoria di appartenenza (6/9 anni) alla quinta edizione del Festival Internazionale di Musica Popolare e Danza “Abanico”, in programma a Sofia dal 25 al 27 marzo. Il Festival è organizzato dall’agenzia Artvoices di Sofia ed è patrocinato dal Municipio di Sofia e dal Dipartimento della Pubblica Istruzione dell’Ambasciata di Spagna in Bulgaria.

La piccola “voce” caudina, di Cervinara (Avellino), è stata notata e selezionata nel corso di un’audizione promossa dalla Rosso Arancio Music, agenzia particolarmente attenta alla scoperta di talenti musicali in erba, da esportare in tutta Europa, grazie alla direzione artistica del M° Francesco Colasanto.

Nel corso della manifestazione, Giovanna si confronterà con pari età provenienti da tutta Europa e avrà così l’occasione di misurare il proprio livello di preparazione in un contesto internazionale.

Per la baby artista sannita si tratta dell’ennesimo riconoscimento, in un percorso di crescita puntellato di soddisfazioni. L’attenta cura quotidiana del M° Anna Izzo, direttore artistico dell’Accademia “Mille e una Nota” di Airola, dove Giovanna studia canto, le ha consentito  di ottenere il primo premio assoluto (con votazione 100/100) al Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola” (2013), per la sezione Pianoforte (grazie all’esecuzione di Preludio in La minore di Bastien). Due anni dopo (2015), Giovanna, con una splendida esecuzione del brano Angelo di Francesco Renga, vince il primo premio assoluto (100/100) al Concorso Internazionale “Città di Airola”. Il 2015 si arricchisce di altri due traguardi: il terzo premio, come finalista alla VII edizione del Festival Lausdomini “Musica Eventi Tour” di Marigliano (Napoli), cantando La bambola di Patty Pravo (valutata da una giuria presieduta da Grazia Di Michele) e, soprattutto, la partecipazione come finalista al prestigioso Premio “Mia Martini”, con il brano Ma che freddo fa di Nada.

“Siamo entusiasti del percorso intrapreso da Giovanna, che con grande dedizione e studio quotidiano sta perfezionando le proprie doti canore”, afferma il M° Anna Izzo. “Per noi è un orgoglio vedere nostri allievi impegnati in competizioni internazionali; crediamo molto al confronto con altre realtà musicali, come dimostrano analoghe partecipazioni dei nostri piccoli musicisti. A Giovanna va il nostro affettuoso sostegno e la nostra calorosa vicinanza”, conclude il direttore artistico del “Mille e una Nota”.

LASCIA UN COMMENTO