Incidente su Fondovalle Sele, due feriti di cui uno grave.

0
172

Violento incidente lungo la Fondovalle Sele, all’altezza del comune altirpino di Caposele, fra una Jeep Renegade e un tir della Smet, azienda che si occupa di logistica e trasporti. Il fuoristrada, a causa del violento urto, si è trasformato in una prigione di lamiere: i vigili del fuoco di Lioni hanno soccorso la conducente, una 28enne di Rocca San Felice, che a causa dell’urto era stata sbalzata fuori dal veicolo. Per lei, dopo l’intervento del 118, è stato necessario un trasferimento in elioambulanza in direzione dell’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi. Lì sarà sottoposta agli esami strumentali, per evidenziare eventuali fratture agli organi interni. La prognosi è riservata, anche a causa delle numerose ferite riportate. ( A fine articolo le foto dell’incidente)

Per il conducente del tir, un 60enne di Salerno, dopo le prime cure del personale medico, è stato disposto il ricovero nella struttura ospedaliera di Oliveto Citra. L’uomo era scioccato per l’accaduto.

Sul luogo dell’incidente sono intervenute diverse pattuglie dei carabinieri di Lioni e della polizia. Toccherà proprio ai militari, dopo aver eseguito tutti gli accertamenti, ricostruire la dinamica dell’accaduto e stabilire eventuali responsabilità. A dare l’allarme alcuni automobilisti che hanno hanno chiamato i soccorsi: “Presto, venite lungo la statale 691, al chilometro 21+ 550: c’è stato un violento incidente”.

Quando i caschi rossi sono arrivati in zona, hanno visto che l’auto era completamente distrutta a causa dell’incidente: pezzi di lamiere erano disseminati sull’asfalto. Stando a una prima ricostruzione la vettura avrebbe sbattuto violentemente anche contro il guardrail. E’ stato necessario l’intervento di una autogru per agganciare il tir che si era adagiato di traverso sulla carreggiata. Durante le operazioni, che sono ancora in corso, la strada è stata chiusa alla circolazione dei veicoli.

LASCIA UN COMMENTO