L'Ospedale Moscati aderisce a Cento Città contro il dolore, l'evento della Fondazione Isal.

0
68

banner-home-giornata-mondiale-2015Anche quest’anno l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino aderisce alla “Giornata Internazionale cento città contro il dolore”, un evento che, organizzato dalla Fondazione Isal Onlus per sensibilizzare la cittadinanza sulle cure per il dolore cronico, si celebra il 3 ottobre in oltre 100 comuni italiani.

Dopodomani, mercoledì 30 settembre, alle ore 10.30, presso l’aula multimediale della Città ospedaliera (settore B, primo piano, aula attigua all’aula magna), il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Giuseppe Rosato, il Direttore dell’Unità Operativa di Fisiopatologia del Dolore e Cure Palliative, Enrico De Simone, il Direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione, Giuseppe Galasso, e il presidente della Associazione Isal di Avellino, Gaetano Bernardi, discuteranno insieme del dolore cronico, una problematica di cui soffrono circa 12 milioni di persone in Italia e più del 50% di queste non ha una cura adeguata, non perché essa non esista, ma perché più spesso (il 60% dei pazienti) non si sa a chi rivolgersi. Tutto questo accade nonostante l’Italia sia il primo Paese al mondo ad essersi dotato di una Legge (38/2010) per tutelare appositamente chi soffre di dolore cronico: a cinque anni dalla sua promulgazione le Regioni tentennano a recepire la norma. Nel corso dell’incontro, che vedrà la partecipazione degli alunni del Liceo scientifico “De Caprariis” di Atripalda  che hanno avviato progetti inerenti al tema del dolore, saranno anche illustrate le iniziative che metteranno in campo la Fondazione Isal e l’Azienda “Moscati” in occasione della Giornata Internazionale di sabato.

LASCIA UN COMMENTO