Mercatone: il Comune di Avellino accelera sugli interventi di riqualificazione.

0
134

mercatoneDopo il bando di gara per l’attuazione dell’intervento di “Riqualificazione urbana e ambientale delle aree di accesso e viabilità del Mercatone” – operazione cofinanziata dal P.O.R. FESR Campania 2007-2013 ob. Op.6.1 città medie, AV_PIU_01A_01, per un importo complessivo di poco più di tre milioni di euro (€ 3.001.718,20 per la precisione) – è stata dichiarata aggiudicataria provvisoria dell’appalto, fatta salva la verifica del possesso dei requisiti, la Ditta “Gemis s.r.l.” di Palma Campania con il ribasso del 35,886%, per il prezzo di € 1.455.561,09 comprensivo del costo del personale pari ad € 434.375,34 e del costo degli oneri per la sicurezza pari ad € 74.257,76, oltre I.V.A

L’intervento prevede la riqualificazione dello storico lavatoio e della fontana Tecta (nota come fontana di Grimoaldo, realizzata nel 1100, uno dei monumenti storici di Avellino meta di itinerari turistici), il rifacimento della pavimentazione del parcheggio superiore del Mercatone con annesso l’impianto di pubblica illuminazione e di deflusso delle acque meteoriche. Tale area verrà collegata direttamente alla parte in rilevato del sottopasso mediante uno svincolo in ingresso e in uscita.

Inoltre ci sarà il rifacimento dei marciapiedi della zona, la realizzazione dell’ascensore da 18 posti per collegare la parte bassa del Mercatone con vicolo Sant’Anna nei pressi di Piazza Libertà. Il punto più importante di tutto l’intervento è la realizzazione della fognatura di acque nere che, finalmente, collegherà la parte centrale di Avellino (Corso Europa, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Libertà e via Due Principati) alla fognatura di Corso Umberto.

“Si tratta di un intervento molto importante – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi – perché oltre al rifacimento di alcune zone degradate esterne al Mercatone, riguarderà la riqualificazione del parcheggio della struttura con accesso diretto al sottopasso, la realizzazione di un collegamento diretto tra la parte bassa del Mercatone e l’area di Piazza Libertà e la risoluzione dopo tanti anni del problema delle fognature nere nella parte centrale della città.

Inoltre l’intervento riguarderà anche la riqualificazione di simboli storici della nostra città, come la storica fontana Tecta, che finalmente verranno restituiti e resi fruibili in tutta la loro bellezza”.

LASCIA UN COMMENTO