Metro leggera, cruciale prima settimana di luglio.

0
136

avellino-burg-seilbahn2-190111-900«La settimana prossima può essere decisiva per la ripresa dei lavori». L’amministrazione comunale prova ad accelerare per il completamento della metropolitana leggera, così come annuncia l’assessore al “Trasporto pubblico”, Giuseppe Ruberto. L’inserimento dell’opera nel programma Piu Europa consentirà al Comune di ottenere più velocemente i fondi necessari ai lavori, soprattutto per la quota regionale (circa 10 milioni di euro sui 24 milioni complessivi) che finora non era mai stata erogata.

La prossima settimana, infatti, sono in programma due appuntamenti che potrebbero risultare decisivi per il completamento del sistema di trasporto a basso impatto ambientale.

Il primo tavolo ci sarà con l’Ati Sirti, affidataria dell’appalto, con cui verrà sottoscritto il contratto per l’affidamento delle ulteriori lavorazioni, derivanti dall’approvazione della perizia di variante prevista dalla delibera di Giunta del 2011.

La modifica punta ad aumentare l’elettrificazione della metropolitana leggera anche a quei tratti di strada inizialmente non inseriti nel progetto e su cui i bus avrebbero dovuto viaggiare a marcia autonoma, ovvero non elettricamente alimentati.

Il secondo incontro vedrà protagonisti il Comune e la Cti-Ati per parlare della convenzione che consentirà all’ente di Piazza del Popolo di utilizzare il deposito di Torrette di Mercogliano per alloggiare i bus della metro leggera. Accordo fondamentale per ottenere l’erogazione dei fondi ministeriali.

Se entrambi i tavoli dovessero concludersi con la fumata bianca, soprattutto il primo, i lavori potrebbero ripartire nel giro di due settimane. «Sono atti importanti per il completamento dell’opera – spiega Ruberto – se la prossima settimana riusciamo a fare queste due cose, possiamo pensare di completare l’opera in quattro mesi».

Su un binario parallelo a quello dei lavori, viaggia anche la questione della gestione della metropolitana leggera. Argomento che, tra qualche giorno, entrerà nell’agenda dell’amministrazione comunale. A breve infatti è previsto un primo tavolo a cui parteciperanno l’Assessore Ruberto, la delegata all’Urbanistica, Marietta Giordano, il docente dell’Università di Salerno, Stefano De Luca, e rappresentanti della Cit-Ati. Sarà un incontro necessario per cominciare ad affrontare il futuro funzionamento della metropolitana leggera.

LASCIA UN COMMENTO