Musica ed emozioni, i Vox Aurae all'Ospedale Moscati di Avellino giovedì 12.

0
49

5ovb5ol20i2yjqspchk23px120121220110422Secondo appuntamento nell’ambito del progetto  “Musica ed emozioni”, promosso dall’Unità Operativa di Oncologia Medica dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino. Dopodomani, giovedì 12 marzo, alle ore 17,30, in aula magna (Città ospedaliera, primo piano, settore B), ad allietare i pazienti oncologici e i loro familiari sarà il gruppo vocale Vox Aurae.

Diretti dal maestro Antonella Carpenito, tre soprani, tre mezzo soprani, due tenori, un baritono e due bassi si esibiranno in “Polifonia di voci tra gioia e stupore”, un programma vario di brani che spaziano dal Seicento ai giorni nostri, tutti rivisitati in polifonia e in una commistione di generi: dal barocco al classico, dal sacro al jazz.

L’iniziativa dell’Unità operativa di Oncologia Medica, che ha preso il via lo scorso mese di gennaio con un concerto di Enrico Mosiello al quale hanno assistito anche numerose autorità civili, religiose e militari, è stata accolta con entusiasmo sia dai pazienti ai quali principalmente il progetto è rivolto, sia dal pubblico esterno che ha apprezzato l’idea di portare la musica in ospedale per contribuire al miglioramento della qualità della vita dei pazienti da un punto di vista psicologico.

«Anche questo secondo appuntamento – afferma Cesare Gridelli, Direttore del Dipartimento di Onco-Ematologia dell’Azienda “Moscati” – risulterà gradito a quanti vorranno assistervi. Ai fini della riuscita del progetto, anche la scelta del genere musicale da proporre non è stata casuale, ma dettata dal desiderio di andare incontro ai diversi gusti e tenendo conto della capacità degli artisti di coinvolgere il pubblico e di suscitare emozioni».

LASCIA UN COMMENTO