Le nevere, quarto appuntamento a Castelvetere sul Calore sabato 9 con la Maccaronara.

0
34

Locandina-Castelvetere-sul-CaloreDopo l’ottimo riscontro ottenuto con la tappa di Santa Lucia di Serino, l’evento itinerante “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto” è pronto ad essere ospitato presso il comune di Castelvetere sul Calore, dominato dall’antico Castello Longobardo e affacciato sul fiume da cui deriva il nome della cittadina.

L’evento, che si terrà sabato 9 maggio a partire dalle ore 18,00, prende il nome di “Castel di Maccaronara”, ed è la quarta tappa dell’iniziativa promossa dalla Comunità Montana Terminio-Cervialto e finanziata nell’ambito del PSR Campania 2007-2013, Iniziativa PIRAP – Parco Regionale dei monti Picentini, Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche.

La manifestazione sarà dedicata, appunto, alla valorizzazione della maccaronara, formato di pasta locale fatta a mano e avente la forma di grosso spaghetto, preparata secondo un’antica ricetta irpina, semplice, ma molto saporita. Condita col sugo o con i fagioli, rappresenta un piatto tipico della cucina contadina, di cui a Castelvetere sul Calore, e in tutta l’area limitrofa, si conserva l’abilità manuale della lavorazione rigorosamente artigianale.

La maccaronara sarà protagonista, assieme ad altri piatti della tradizione, del “Laboratorio dei sapori delle terre delle Nevere”, durante il quale i visitatori potranno scoprire e apprezzare i sapori del borgo del Terminio-Cervialto.

Oltre al gusto non mancherà, come negli appuntamenti precedenti, la rievocazione degli antichi mestieri, con la presenza in stand dedicati ad alcune delle figure artigiane che un tempo animavano i borghi irpini, tra cui: la Merlettaia, il Furnaro (fornaio), il Pastaro (pastaia), il Casaro, il Chianchiere (macellaio), il Cestaio e l’Ebanista. Ad arricchire la serata vi sarà lo spettacolo teatrale “Il racconto delle Nevere”, a cura della Compagnia “La Carrozza d’Oro”, e l’esibizione del gruppo folkloristico “La Takkarata”, che proporrà un ricco repertorio di canti e danze popolari.

Continua così il percorso alla scoperta dell’antico mondo legato alle “Nevere”, le costruzioni rurali un tempo utilizzate per l’immagazzinamento e la conservazione del ghiaccio nei mesi estivi, e dei mestieri caratteristici del periodo storico in cui esse venivano utilizzate.

Un avvincente viaggio all’insegna della tradizione e della memoria, condito dai sapori tipici di alcuni dei borghi più belli della provincia di Avellino. Dopo Castelvetere sul Calore l’evento itinerante “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto” proseguirà presso il comune di Chiusano di San Domenico.

Tutte le info su: www.lenevere.it

LASCIA UN COMMENTO