Le Nevere e gli antichi mestieri, 1 maggio tappa a Nusco con il Pecorino di Montagnone.

0
31

02-Locandina-NuscoDopo la manifestazione inaugurale di Montemarano, la seconda tappa dell’evento itinerante “Le Nevere e gli antichi mestieri della Terminio Cervialto”, toccherà il comune di Nusco, il “balcone d’Irpinia” noto per la bellezza delle sue vedute.

Sarà il “Pecorino di Montagnone”, particolare formaggio a pasta dura, di color paglierino e dal gusto piccante, con una crosta spessa e compatta di colore giallo tendente al marrone, a dare il nome all’iniziativa, che si terrà venerdì primo maggio a partire dalle ore 10,00.

L’evento è promosso dalla Comunità Montana Terminio-Cervialto e finanziato nell’ambito del PSR Campania 2007-2013, Iniziativa PIRAP – Parco Regionale dei monti Picentini, Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche. La giornata comincerà con i saluti istituzionali presso la sala consiliare cui seguirà l’apertura degli stand espositivi disposti in Piazza Natale. In occasione della festa dei lavoratori, ampio spazio sarà dato proprio agli antichi mestieri, con dimostrazioni di lavorazione delle antiche arti valorizzate dal progetto e alcune novità: si potrà assistere, infatti, al processo di lavorazione dell’argilla, del cuoio e della pietra.

Protagoniste, in particolar modo, saranno alcune delle figure di artigiani che animavano le botteghe dei comuni irpini: la Merlettaia, il Furnaro (fornaio), il Pastaro (pastaia), il Casaro, il Chianchiere (macellaio), il Cestaio e l’Ebanista. In programma, inoltre, laboratori culinari di degustazione di prodotti tipici locali della durata di circa 20 minuti, cui si potrà prendere parte previa iscrizione presso l’Info Point allestito in Piazza Natale.

Durante l’evento si assisterà a spettacoli di musica folkloristica che animeranno le strade di uno dei borghi più belli d’Italia: a cura de “La Takkarata” sarà la performance artistica prevista per le ore 11,00, mentre in serata, presso la Villa Nuova, si esibirà il gruppo musicale “’A Paranza da Speranza – Balli e Canti della tradizione popolare”. Nel pomeriggio, alle ore 17,00, si terrà, infine, un workshop dedicato alle professioni artigiane e alla conoscenza del territorio irpino.

Dopo Nusco, l’evento itinerante “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto”, farà tappa, domenica 3 maggio, a Santa Lucia di Serino, con la manifestazione denominata “Nocelle di Lucia”. Si comincerà alle ore 18,00 in Piazza San Giuseppe Moscati, dove si potrà partecipare al laboratorio di degustazione a cura della Pro Loco, che proporrà i seguenti piatti: pasta e fagioli, sorbetto al limone dalle mani esperte di Vincenzo Siano e torta a base di nocciola, ingrediente protagonista dell’evento.

Lo spettacolo musicale sarà a cura del gruppo folkloristico “I Malanema”, performance che sarà avvolta nella ricca cornice espositiva degli stand degli antichi mestieri. Nusco e Santa Lucia di Serino aprono il planning degli appuntamenti di maggio con il percorso alla riscoperta delle Nevere e degli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto, che proseguirà per tutto il mese in un interessante percorso alla scoperta di alcuni dei borghi più belli d’Irpinia.

Tutte le info su: www.lenevere.it

LASCIA UN COMMENTO