Operaio travolto da smottamento a Montella.

0
112

3cbe4e3526a72a7fa8d7837beef8f412_LRaffaele Musto è morto per asfissia da schiacciamento. Il 50 enne di Contrada è stato travolto da una massa di terreno a contrada Baruso nell’area industriale di Montella.

Nulla hanno potuto i due colleghi che hanno assistito inermi alla scena. Musto, che lavorava per una azienda atripaldese, era sceso a controllare lo scavo realizzato per collegare il depuratore, la massa di terreno prodotta dallo scavo e posta sul lato si è riversata su di lui travolgendolo.

Circa quattro metri di fango e terreno lo hanno seppellitto.

I colleghi hanno chiamato tempestivamente i soccorsi, i vigili del fuoco hanno scavato con le mani per riportare in superficie ed in vita l’operaio. Ma purtroppo ogni tentativo è stato vano.

Dopo ben quattro ore il corpo del 50enne di Contrada è stato riportato in superficie privo di vita.

Sul posto oltre i soccorritori, i carabinieri della compagnia di Montella il procuratore della Repubblica di Avellino Rosario Cantelmo e il medico legale, la dott.ssa Piciocchi che eseguirà l’autopsia sul corpo.
Raffaele Musto lascia la moglie e due figli.

LASCIA UN COMMENTO