Piano Traffico, terminata fase di ascolto.

0
90

p.za f. sulloUltimo incontro a Palazzo di Città con i portatori d’interesse sul Piano Generale del Traffico e Mobilità Urbana Sostenibile nell’ambito del Progetto MUSA (Mobilità Urbana Sostenibile e Attrattori culturali) promosso dalla Presidenza dei Ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica a cui ha aderito il Comune di Avellino.

Dopo aver individuato le priorità degli obiettivi strategici inerenti la macro-dimensione dell’accessibilità, i lavori dell’ultimo confronto – al quale hanno partecipato l’Assessore all’Urbanistica Marietta Giordano che sin da subito ha creduto nella validità del Progetto MUSA e nella proceduta partecipata con i portatori d’interesse e i cittadini sugli obiettivi strategici da perseguire per la redazione del nuovo Piano del Traffico della Città di Avellino, il prof. Stefano De Luca dell’Università di Salerno consulente dell’Amministrazione per la redazione del Piano Traffico e i rappresentanti del Progetto MUSA – sono proseguiti analizzando i quesiti per l’individuazione delle priorità degli obiettivi strategici relativi alle altre due macro-dimensioni: quella della sostenibilità ambientale e vivibilità e quella della sostenibilità economica.

Nello specifico si è valutato come i singoli obiettivi già individuati nel corso dei primi incontri (incentivare gli spostamenti con i mezzi pubblici, promuovere la mobilità pedonale e migliorare le condizioni di spostamento per gli utenti a ridotta mobilità, promuovere la mobilità ciclabile, disincentivare l’uso dell’auto attraverso politiche di gestione della domanda, recuperare spazi pubblici per realizzare un sistema di parcheggi nelle aree semicentrali, favorire una migliore organizzazione della distribuzione delle merci in ambito urbano, ridurre la congestione e gli incidenti stradali, migliorando la sicurezza di tutti gli spostamenti e la vivibilità dell’ambiente urbano, ridurre l’inquinamento atmosferico e quello acustico generato dai trasporti, combattere l’evasione e destinare maggiormente le entrate di settore per investimenti nella mobilità urbana, ridurre i costi del trasporto individuale, ridurre i costi del trasporto pubblico attraverso incentivi e bonus per l’acquisto degli abbonamenti, istituire una Consulta della mobilità dei cittadini per condividere problemi e soluzioni connessi alla mobilità urbana) possano contribuire a migliorare la sostenibilità ambientale e vivibilità, e la sostenibilità economica.

“E’ importante – dichiara l’assessore Marietta Giordano – recepire, attraverso le risposte dei quesiti sottoposti ai portatori d’interesse e le risposte del questionario pubblicato sul sito del Comune di Avellino rivolto ai cittadini, le esigenze e le priorità di chi vive quotidianamente la città e ne conosce criticità e punti di forza. Per la prima volta – prosegue l’Assessore all’Urbanistica – abbiamo sperimentato nella nostra città una metodologia innovativa di confronto in grado di coinvolgere direttamente le parti sociali maggiormente rappresentative e attive sul territorio e i cittadini per poter produrre, in maniera condivisa, uno strumento fondamentale di politica della mobilità urbana come il Piano del Traffico”.

Terminata la fase della partecipazione e quindi della individuazione delle priorità degli obiettivi strategici relativi a ciascuna macro-dimensione della sostenibilità (Accessibilità, vivibilità e sostenibilità economica) si farà sintesi dei dati raccolti per poi rendere pubbliche tutte le indicazioni emerse nel corso degli incontri e che rappresenteranno il punto di partenza per l’Amministrazione per la redazione del nuovo Piano del Traffico della Città di Avellino.

LASCIA UN COMMENTO