Reti e pubblica amministrazione, convegno all'ex carcere borbonico venerdì 13 a cura della Provincia di Avellino.

0
44

carcere_borbonicoIl modello italiano di Pubblica Amministrazione è eccessivamente sbilanciato sulla dimensione della “norma formale” e molto meno orientato alla dimensione dell’ascolto, dell’implementazione, dell’efficacia sociale e dei comportamenti organizzativi.

Le riforme effettuate “per decreto” dimenticano spesso che i cittadini e le imprese non incontrano “una” Amministrazione, ma una pluralità di soggetti pubblici, sovente scollegati fra loro. In che modo la dirigenza pubblica – facendo rete fra varie Amministrazioni -può rispondere a tali problemi? Come articolare un rapporto virtuoso fra Amministrazioni pubbliche diverse, alla luce dei principi costituzionali di “sussidiarietà, adeguatezza e differenziazione”?

Per i prossimi mesi è in campo un nuovo progetto di “riforma delle pubbliche amministrazioni”: Nuova Etica Pubblica avverte la necessità di contribuire a promuovere, anzitutto nel Mezzogiorno d’Italia, un processo di partecipazione, di analisi e di proposta che sia ampio e plurale e che, procedendo “dal basso”, segnali percorsi finalmente adeguati e costruttivi.

Ne parliamo con i nostri ospiti il giorno 13 novembre 2015 alle ore 9,30.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Conduce Daniela Carlà, direttrice della rivista “Nuova Etica Pubblica” Indirizzo di saluto del Presidente della Provincia, Domenico Gambacorta. Indirizzo di saluto delle Direttrice del Dipartimento Economia, Management e

Istituzioni dell’Università Federico II, Adele Calderelli. Indirizzo di saluto del Prefetto, Carlo Sessa.

Relazione iniziale:

Antonio Zucaro, Presidente dell’Associazione Nuova Etica Pubblica.

Dario Ciccarelli, direttore della Ragioneria territoriale dello Stato di Avellino;
Agostino Della Gatta, imprenditore, consigliere nazionale dell’Associzione Alberghi Diffusi;
Maria Luisa Palma, direttrice della Casa circondariale di Benevento;
Sandro Mameli, responsabile Dipartimento Management della Scuola Nazionale dell’Amministrazione;
Roberto Bafundi, Direttore regionale INPS dell’Abruzzo;
Gianluigi Mangia, professore di Organizzazione aziendale all’Università

Aprono il dibattito:

Serena Angioli, assessore della Regione Campania per i fondi europei;

-Antonella Ciaramella, vicepresidente della “Commissione Semplificazione” del Consiglio regionale della Campania;

Interventi previsti:

Conclusioni:

Paolo De Ioanna, Presidente dell’OIV del Ministero Economia e Finanze e consigliere del Presidente della Regione Campania;

LASCIA UN COMMENTO