Riunione del consiglio provinciale: interventi per strade, riqualificazione fiume Calore, fondi per Funicolare e Laceno.

0
55

Consiglio ProvincialeConsiglio Provinciale giovedì scorso a Palazzo Caracciolo aperto con l’approvazione all’unanimità del rendiconto di gestione 2014 con un avanzo di amministrazione pari a circa 109 milioni di euro di cui 36.813.146,99 per fondi vincolati, 22.647.273,74 per fondi non vincolati e 49.493.954,55 per fondi per finanziamento spese in conto capitale.

La seduta consiliare presieduta dal Presidente Domenico Gambacorta ha visto sulla totalità degli argomenti la convergenza e l’approvazione dei consiglieri provinciali, intervenuti in qualche caso, più per spirito di fattiva collaborazione che per esprimere dissensi.

Un clima positivo evidenziato attraverso sollecitazioni raccolte per la maggior parte dal numero uno di Palazzo Caracciolo. Approvati nel corso della riunione, molteplici interventi per la sicurezza e le manutenzioni stradali dove sono stati appostati 4milioni e 800mila euro suddivisi in quote eguali nei quattro ambiti del territorio provinciale. Impegnati un contributo di 200mila euro  per la Funicolare di Montevergine come da Protocollo d’Intesa con la Regione e l’Air SpA per la fase di start up e 100mila euro per le funivie del Laceno.

In evidenza tra gli argomenti approvati, il completamento dei lavori per la variante di Mugnano del Cardinale per l’importo di 150mila euro e il rinnovo convenzione tra Anas ed Ente Provincia  per la progettazione dei lavori di adeguamento   dell’Ofantina e messa in sicurezza nei tratti Atripalda –Parolise e Parolise Lioni.

Il consiglio si è impegnato altresì a sottoporre nella prossima seduta il delicato argomento delle locazioni passive e la richiesta di approfondimenti alla Commissione Cultura e Bilancio per i  punti relativi alla Fondazione Universitaria dell’Università di Salerno e del Consorzio per la Promozione della Cultura, della Ricerca degli Studi Universitari.

Su questi ultimi argomenti, sui quali sono intervenuti i consiglieri Alaia, Giaquinto e Mariconda, si è deciso di effettuare uno screening allargato a tutte le partecipate provinciali. Sulla gestione dell’Oasi del Lago di Conza, con interventi di Farina e D’Angelis, il consiglio si è impegnato a predisporre nel  bilancio 2015 la somma di 50mila euro. E’ stata poi impegnata la somma di 690mila euro , fondi disponibili provenienti da ribasso d’asta per la riqualificazione ambientale del Fiume Calore per l’asta fluviale situata tra il Ponte della Lavandaia e il Torrente Pacione.

Una somma del ribasso d’asta verrà impegnata per la rete di monitoraggio con l’installazione di otto stazioni ambientali, che per il  Presidente Gambacorta, serviranno ad “attivare ed allertare in caso di sversamenti abusivi di liquidi o per riscontrare la non conformità secondo le tabelle dell’acqua in uscita”. Il consiglio ha poi approvato lo stanziamento di 250mila euro per il completamento funzionale della Prefettura di corso V. Emanuele che, per  il  Presidente potranno prevedere che ” l’accorpamento e l’ubicazione con la sede centrale degli uffici di Via Tagliamento”. Infine, approvati circa dodici argomenti riguardanti debiti fuori bilancio per la somma di circa 70mila euro. Un consiglio, come sottolineato dai capigruppo Giaquinto e Farina, che “in tempi di spending review riesce a selezionare gli obiettivi e renderli funzionali al meglio”.

LASCIA UN COMMENTO