Una settimana di sportello Paes, 200 utenti Avellino vuole partecipare alla redazione del Piano d’azione energie sostenibili.

0
30

slide-paesCome annunciato anche nel corso della conferenza stampa di giovedì 16 luglio, è attivo da lunedì scorso lo sportello energetico del Comune di Avellino, operativo presso la sede dell’Acs nell’ambito del P.A.E.S – Piano d’azione energie sostenibili, che vede al lavoro un gruppo di professionisti del capoluogo irpino: Vincenzo Zigarella, Stefano Fedele, Guido Iandiorio, Maurizio De Magistris, Antonello Fierro e Giuseppe Pergola, responsabile Immagine e Comunicazione.

Il gruppo di lavoro del Paes Avellino è coordinato dal professore Biagio Morrone, della Seconda Università di Napoli, responsabile scientifico.

L’obiettivo del Paes è la riduzione dell’emissione di CO2 almeno del 30% entro il 2020 attraverso un patto di collaborazione che coinvolge Comune, Università, cittadini e imprese. Realizzato attraverso uno studio specifico che prevede una serie di azioni congiunte, il piano verrà approvato a dicembre durante il consiglio comunale. Per questo motivo, da ora fino a dicembre, come spiega l’assessore all’Ambiente Giuseppe Ruberto, “l’amministrazione intende recepire le proposte ed i suggerimenti che giungeranno da singoli cittadini, gruppi, associazioni, affinché si arrivi ad un Piano partecipato”.

E la città di Avellino ha risposto bene. Da lunedì, circa 200 persone si sono recate presso la sede dell’Azienda Città Servizi di Piazza Castello, per chiedere informazioni e formulare proposte tramite l’apposito questionario. Lo sportello energetico seguirà il seguente calendario: apertura mattutina, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, fino al prossimo 7 agosto.

Lo sportello sarà chiuso dall’8 al 23 agosto, per riaprire poi il 24. Sono attivi anche un sito internet ed una pagina facebook. “I comportamenti virtuosi dei cittadini – aggiunge l’assessore Ruberto – non solo sono importanti dal punto di vista del rispetto dell’ambiente, ma significano notevoli risparmi dal punto di vista economico per singoli, famiglie ed aziende”.

“La folta partecipazione di cittadini allo sportello è un segnale da non sottovalutare: Avellino vuole essere coinvolta nelle scelte importanti”, conclude l’assessore Ruberto.

LASCIA UN COMMENTO