Sidigas Avellino ritorna a Milano 2 settimane dopo la Supercoppa.

0
352

sacripantiav-crArchiviata la vittoria con Torino, si torna a Milano a sole due settimane di distanza dalle fatiche della Supercoppa: “Andremo a giocare su un campo di una squadra che ha perso una sola volta in campionato l’anno scorso e ha perso contro noi. – Esordisce così coach SacripantiSarà una partita stimolante. Nella Supercoppa non siamo riusciti a contenere la loro forza e abbiamo mollato gli ultimi 15 minuti. Siamo consapevoli che dobbiamo fare una partita migliore e c’è grande volontà nell’affrontare un avversario così forte. L’obiettivo è giocare più minuti di grande qualità e non c’è niente di meglio che mettersi alla prova contro Milano. Siamo pronti a livello mentale, non ancora a livello fisico ma faremo del nostro meglio.”

Questa settimana l’intensità degli allenamenti è cresciuta, non ci sono stati problemi di infortuni e la squadra sta prendendo consapevolezza dei propri mezzi: “È difficile trovare il giusto coinvolgimento dei lunghi con gli esterni – continua l’allenatore Irpino – è un concetto che va assimilato con il tempo. Finalmente abbiamo lavorato una settimana al completo. I problemi fisici di Fesenko lo hanno rallentato ma adesso è in condizione di tenere due ore di allenamento.” Milano è sicuramente l’avversario più ostico di tutto il campionato ed il coach conclude dicendo: “E’ una squadra che sta cercando di rendere protagonisti tutti i suoi 15 giocatori e questo gli crea un notevole vantaggio. Tutti hanno sostenuto che Capo D’Orlando li ha messi in difficoltà ma quando Milano ha deciso di premere sull’acceleratore ha vinto con un buon vantaggio. Penso che schiereranno la miglior formazione anche se hanno dimostrato di saperci battere. Sono focalizzato su quello che dobbiamo fare noi cercando di sistemare le cose che non ci sono riuscite nell’ultima gara contro di loro”.

LASCIA UN COMMENTO