La Sidigas rialza la testa e fa sua Gara 3 contro Reggio Emilia.

0
94

BuvaGARA3La Sidigas vince e riapre di fatto la serie battendo Reggio Emilia 89-75 e portandosi 2-1 nella serie. I biancoverdi vincono grazie al protagonista più atteso James Nunnally. L’americano sfodera la prestazione da MVP che tutti aspettavano mettendo a segno 20 punti, 8 assist con 29 di valutazione. Buva, invece, realizza 21 punti con 22 di valutazione. Mercoledi si replica alle 20.45

Parte forte Reggio con Lavrinovic da tre, rispondono Acker e Cervi dall’area. Leunen da tre dalla lunga distanza, lo imitano De Nicolao e Lavrinovic (9-10). Due contropiedi di Reggio con Lavrinovic e Aradori, per i biancoverdi invece Leunen e Nunnally da tre (18-16). Kaukenas in penetrazione pareggia, Buva dalla lunetta fa 1/2, mentre Needham fa 2/2 e Della Valle appoggia al tabellone con la Sidigas a -3 alla fine del quarto (19-22).

Il centro croato subito da sotto imitato da Pini, mentre per la Grissin Bon Needam prima in area e Della Valle da tre, costringono Sacripanti al time out (23-29). Buva fa 4/4 ai liberi, lo imita Leunen che invece fa 2/2 e pareggia (29-29). Nunnally dalla lunga distanza da il vantaggio ai biancoverdi, mentre i biancorossi segnano con Kaukenas in penetrazione (36-35). Polonara schiaccia, mentre Cervi subisce fallo antisportivo segna due tiri liberi e nell’azione successiva mette due punti da sotto e poi subisce fallo costringendo Menetti al time out (40-37). Al ritorno in campo il lungo della Nazionale mette a segno il libero che fissa il +4 per gli irpini (41-37).

Kaukenas in penetrazione da il -2 alla Grissin Bon, Acker capitalizza un gioco da tre punti (44-39). Ancora Ragland dai 6,75, De Nicolao con 4 punti consecutivi in penetrazione accorcia sul -2 (47-45). Cervi fa 1/2 e poi schiaccia in alley oop, prima di lasciare il posto a Buva che segna da sotto, seguito da Nunnally che invece realizza dalla media distanza, dando il + 7 alla Sidigas. Menetti chiama time out (54-47). Avellino alza l’intensità difensiva, ne giova l’attacco, grazie all’MVP Nunnally che realizza e subisce fallo, seguito da Buva che mette 4 punti intervallati da una bomba di Needam (64-50). Nunnally ancora dalla lunetta, mentre Polonara schiaccia e fissa il punteggio, con la Sidigas avanti di 14 (66-52).

Ragland apre l’ultimo quarto con 2/3 dalla linea della carità, Kaukenas da sotto segna e subisce fallo, con Menetti che ordina la zone-press battuta da Buva (70-57). Gentile da tre, per i biancoverdi Leunen e poi Ragland segnano dall’area (76-63). Cervi segna un libero su due, dall’altro lato Della Valle fa 0/2. Nunnally schiaccia in penetrazione e Cervi realizza dall’area (81-65). Della Valle da tre, Gentile in penetrazione tentano la rimonta, ma Ragland da sotto due volte da il +15 alla Sidigas (87-72). Buva dalla lunetta fissa il punteggio finale e la Sidigas batte Reggio 89-75 riaprendo la serie.

E’ un Pino Sacripanti ancora concentrato quello arrivato in sala stampa al termine della gara. “Abbiamo proseguito quello che abbiamo iniziato in gara 2 dal punto di vista tecnico-tattico – ha esordito il tecnico biancoverde – Abbiamo messo a posto alcune cose che abbiamo sbagliato li a Reggio, ma ora tiriamo una riga e ripartiamo siamo ancora sotto 2-1 e dobbiamo fare di più per pareggiarla. Il pubblico ci aiutato tanto è stato un fattore positivo, ci ha trascinato nei momenti chiave. Per gara 4, visto il dispendio di energie di questa sera, saranno ancora più importanti e dal loro tifo dovremo prendere le forze che ci serviranno”.

LASCIA UN COMMENTO