Targa in memoria dell’ing. Domenico Fraternali nella Casa della Cultura Victor Hugo.

0
55

Si è svolta alla presenza del Sindaco Paolo Foti e della famiglia Fraternali la cerimonia di affissione di una targa in memoria dell’ing. Domenico Fraternali nel corridoio interno di Palazzo de Conciliis – Casa della Cultura Victor Hugo per ricordare il suo lavoro di curatore, restauratore e direttore dei lavori dello storico palazzo.

La cerimonia è iniziata con le parole della moglie Orsola Fraternali che ha voluto ricordare l’impegno e l’amore del marito per la città di Avellino. L’ing. Domenico Fraternali comincia ben presto ad interessarsi dell’assetto urbano della città. Il suo è un grande amore per Avellino che lo porta a ricoprire anche incarichi istituzionali. Fece parte della prima Giunta Di Nunno, nel 1995, come Assessore all’Urbanistica. Ma già prima, negli anni Settanta, aveva redatto uno studio sull’assetto Urbano della Città di Avellino che lo portò ad elaborare poi, nel 1975, una proposta dal titolo “Per una ipotesi di recupero edilizio e sociale dell’Avellino antica”. È dagli spunti che Domenico Fraternali lancia che il Comune di Avellino coglie la necessità di istituire il primo ufficio di Piano e viene avviata l’elaborazione dei Piani di Recupero delle aree storiche. Purtroppo, però, il sisma del 1980 compromette l’idea del recupero e dà il via alla fase della grande ricostruzione. In ogni caso per l’ingegnere Fraternali rimane alta l’attenzione rivolta al cuore antico della città. È stato lui, infatti, a restaurare il Palazzo settecentesco divenuto poi casa della Cultura intitolata a Victor Hugo, come pure è suo il restauro post terremoto della Torre dell’Orologio, simbolo della Città di Avellino.

Il Sindaco Paolo Foti, partecipando alla cerimonia di affissione della targa in memoria dell’ing. Domenico Fraternali ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione comunale per il recupero del centro storico cittadino e della Casa della Cultura Victor Hugo in particolare. “Gli uffici tecnici del Comune – ha dichiarato il Primo cittadino – stanno lavorando su un progetto integrato di riqualificazione del centro cittadino che prevede come punte di diamante la Casa della Cultura Victor Hugo e la Dogana. Come Amministrazione stiamo verificando la possibilità di un finanziamento regionale su un progetto integrato di riqualificazione forte di parte del centro storico e di alcune strutture che hanno la necessità di essere riprese”.

LASCIA UN COMMENTO