Terrafuoco 2016, appuntamento sabato 16 a Piazza Duomo.

0
83

61a61ec5ed55a9249e5400443f33267e_LTutto pronto per la seconda manifestazione della rassegna “Terrafuoco” 2016, giunta alla settima edizione, patrocinata dal Comune di Avellino e finalizzata al recupero delle funzioni e delle tradizioni del Centro Storico di Avellino attraverso appuntamenti ed incontri culturali ed artistici espressione di Irpini e personalità nel campo delle Arti.

Il secondo appuntamento in programma sabato 16 gennaio, presentato presso la sala stampa di Palazzo di Città dall’Assessore all’Ambiente Costantino Preziosi, dall’organizzatore di Terrafuoco Massimo Vietri e dal Presidente di Irpinia Trekking Tonino Maffei, è incentrato su una passeggiata storico-naturalistica sulla Collina della Terra a cura di Irpinia Trekking con approfondimenti sulle origini e la storia della Collina della Terra con la collaborazione del professore Armando Montefusco.
Un’edizione particolare dedicata alla figura del compianto preside Nicola Vietri. «Il ricordo di un padre e di un uomo – spiega Massimo Vietri – che ha lasciato in eredità un percorso di vita esemplare, sempre attento alla comunità».

Il ritrovo è alle ore 9.00 in Piazza Duomo. La partenza alla ore 9.15 con visita alla Cripta del Duomo, per poi proseguire la passeggiata con la visita dei Palazzi Greco e Festa in Via Duomo, la Porta della Terra in Via Santissimo, la Torre dell’Orologio, i cunicoli longobardi, la Fontana di Grimoaldo a Rampa Sant’Antonio Abate, Via Madonna de la Salette, la Fossa santa Lucia (Supportico), la Chiesa di Costantinopoli e il Monte di Pietà in Corso Umberto, la Fontana di Bellerofonte, Via Seminario, la Chiesa dei Greci detta S. Nicolillo a Gradelle ai Miracoli, Piazza Castello, Rampa Tofara, Calata Montagnola, Via Fricchione, la Chiesa di San Francesco Saverio a Rampa San Modestino, Via Duomo, Vico Materdomini dove verrà messo a dimora un albero e apposta una targa in ricordo del Preside Nicola Vietri.

A tal proposito quest’anno la rassegna Terrafuoco si arricchisce di un ulteriore significativo appuntamento. La prima edizione del Premio “Nicola Vietri”, figura storica della cultura e della politica avellinese scomparso di recente, che verrà consegnato a personalità irpine che si sono distinte nel campo delle arti, della cultura e dell’impegno sociale e nello specifico all’artista Filomena D’Andrea dei Makardia e al Sindaco di Calitri Michele di Maio. La consegna del premio, realizzato dall’artista irpino Giuseppe Rubicco che opera con la sua bottega artigianale proprio sulla Collina della Terra in Via Seminario, avverrà sabato 23 gennaio presso la sede dell’Associazione “Piano Terra” in Via Materdomini nell’ambito del terzo appuntamento della rassegna Terrafuoco che terminerà il 31 gennaio con il tradizionale focarone di San Ciro con musica e convivialità in Piazza Duomo.

Lo svolgimento di spettacoli realizzati da artisti talentuosi, la conoscenza delle opere d’arte prodotte sulla Collina della Terra, la possibilità di rivivere le tradizioni popolari e la trasmissione del patrimonio culturale rappresentano gli obiettivi della Rassegna Terrafuoco incentrata a restituire al cuore della Città il suo ruolo di attrattore e catalizzatore di idee, scambi culturali ed emozioni. Non a caso Terrafuoco 2016 è un programma di azioni mirato a coinvolgere forme d’arte di avanguardia e diverse generazioni di artisti in un laboratorio comune di idee ed azioni concrete sulla Collina della Terra.

LASCIA UN COMMENTO