Velocità e Lentezza, Città dei Motori incontra Città del Vino sabato 11 a Pratola Serra.

0
102

Velocitalentezza_pullman_azzurro550Appuntamento sabato 11 aprile a Pratola Serra (Avellino) per la seconda tappa di “Velocità e Lentezza”, il tour di Città dei Motori verso Expo 2015. Una giornata dedicata alla sicurezza stradale e alle eccellenze vinicole e gastronomiche dell’Irpinia.

Nell’occasione Città dei Motori e Città del Vino firmeranno un protocollo d’intesa.

Prosegue “Velocità e Lentezza”, il tour di avvicinamento ad Expo 2015 di Città dei Motori, la Rete dell’Anci che riunisce i comuni del Made in Italy motoristico. Sabato 11 aprile a Pratola Serra, Avellino, appuntamento per la seconda delle tredici tappe in calendario.

Il comune campano, sede dello stabilimento Fma che produce motori per le vetture del gruppo Fca, dedicherà la giornata alla sicurezza stradale, al “bere responsabile” e alla degustazione dei prodotti dell’eccellenza vinicola e gastronomica irpina.

Il truck allestito di Città dei Motori verso Expo sosterà a partire dalle 10 in Corso Vittorio Emanuele con materiale informativo su Expo e Città dei Motori. RAI Isoradio, media partner del tour, dalla sua postazione nei pressi del truck, racconterà la manifestazione con collegamenti ed interviste in diretta radiofonica.

Sempre in Corso Vittorio Emanuele, la Polizia Stradale esporrà le vetture in dotazione e sarà a disposizione dei cittadini, e soprattutto dei più giovani, con il Pullman Azzurro, l’aula multimediale dedicata all’educazione stradale con video interattivi ed un percorso per la simulazione dello stato d’ebbrezza. Insieme agli agenti sarà presente il Direttore nazionale della Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno.

Alle 10.30 si terrà la performance artistica “Crash Art” ideata da Alexander Jakhnagiev e promossa da RAI Isoradio, la prima prevista nel calendario di “Velocità e Lentezza”. Due auto incidentate saranno dipinte dall’artista con l’aiuto degli allievi dell’Istituto Comprensorio di Pratola Serra, facendo rinascere così la vita da un evento tragico, come può essere un incidente stradale. La prima performance di Crash Art si è tenuta il 19 febbraio 2014 in occasione del Festival di Sanremo, per poi ripetersi il 17 ottobre in Piazza di Monte Citorio a Roma, con la partecipazione della Presidente della Camera Laura Boldrini e la Presidente della Rai Anna Maria Tarantola.

Alle 15, gli agenti della Polizia Stradale incontreranno i ragazzi iscritti alle scuole guida della provincia per una sessione dedicata all’educazione stradale.

Durante tutta la giornata, saranno presenti stand espositivi di artigianato locale ed percorso di degustazione delle eccellenze vinicole e gastronomiche locali, tra cui i vini Docg Greco di Tufo, Fiano e Taurasi e il Doc Coda di Volpe.

Alle 15.30, presso l’aula consiliare del Palazzo del Municipio, si terrà il momento istituzionale, al quale parteciperanno:
Antonio Aufiero, sindaco di Pratola Serra, consigliere di CdM

Danilo Moriero, segretario generale Città dei Motori

Giuseppe Bisogno, direttore nazionale del Servizio di Polizia Stradale

Danilo Scarrone, direttore Rai Isoradio

Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania

Fulvio Martusciello, europarlamentare e delegato alle attività produttive e allo sviluppo economico Regione Campania

Domenico Gambacorta, presidente Provincia di Avellino

Salvatore Esposito, direttore scientifico Fattoria Sociale ‘ISCA delle Donne’

Nell’occasione, Città dei Motori e l’Associazione nazionale Città del Vino sottoscriveranno un protocollo d’intesa per la tutela e la promozione delle eccellenze Made in Italy enologiche e motoristiche e per favorire il turismo nei rispettivi territori. Nell’intesa è prevista la realizzazione di campagne per il bere responsabile e la sicurezza alla guida.

Durante l’evento, saranno distribuiti gratuitamente gli etilotest Contralco, azienda leader europeo nel settore, marchiati Città dei Motori, affinché i cittadini possano prendere confidenza con questo utile strumento di prevenzione.

“La velocità tipica dei motori e la lentezza ‘virtuosa’ dei processi dell’agroalimentare trovano qui il luogo di incontro ideale” ha dichiarato Antonio Aufiero, sindaco di Pratola Serra e consigliere di Città dei Motori. “Possiamo vantare dati da eccellenza: lo stabilimento Fma, tecnicamente all’avanguardia con una capacità produttiva di 600 mila motori all’anno, e l’alta qualità dei prodotti frutto del territorio irpino, in particolare nel settore vinicolo. Riteniamo di fondamentale importanza trasmettere ai nostri cittadini, e soprattutto ai nostri giovani, le buone norme per una guida sicura e siamo orgogliosi che Città dei Motori e Città del Vino abbiano scelto proprio Pratola per la sottoscrizione del protocollo d’intesa. Da oggi – conclude Aufiero – l’Irpinia sarà Terra dei Vini e del bere responsabile”.

“Il nostro lavoro di prevenzione deve proseguire nella direzione di una sempre maggiore efficacia” ha affermato Il Direttore del Servizio di Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno. “In questo senso, si continuano a sostenere le iniziative di promozione per un consumo responsabile degli alcolici e di una guida sicura rivolta al ‘popolo della notte’, quello statisticamente più coinvolto negli incidenti gravi e gravissimi del fine settimana. Dal 2001 ad oggi – ha aggiunto Bisogno- si è registrato ‘un parziale traguardo’, con un calo dei morti sulle strade da circa oltre 7000 a 3400. Si tratta di dati e considerazioni che, seppure evidenziano un trend positivo, non possono giustificare alcuna flessione degli sforzi operativi e organizzativi”.

“Pratola Serra può essere considerata la ‘città dei motori’ per antonomasia, perché qui si costruisce e si migliora il cuore pulsante dei nostri mezzi di trasporto” ha dichiarato Danilo Scarrone, Direttore di Rai Isoradio. “E’ importante che da questa città parta l’impegno definitivo per raggiungere presto l’obiettivo fissato dalla Commissione Europea di un ulteriore dimezzamento delle morti per incidenti stradali nel periodo 2010-2020. Attraverso iniziative come Crash Art – conclude il direttore – noi della Rai cerchiamo di portare un’attenzione particolare ad una vera e propria piaga sociale attraverso la creatività tipica della nostra grande azienda”.

LASCIA UN COMMENTO