ZTL, Giudice di Pace annulla verbale del Comune, parte la corsa ai risarcimenti.

0
114

Una sentenza che potrebbe lasciare il segno, sopratutto ad Avellino. Dove la guerra alle ztl è entrata da tempo nel vivo. Sono infatti centinaia i ricorsi già depositati da cittadini infuriati poiché sostengono di aver subito un torto. Oggi il Giudice di Pace ha annullato un verbale contestato dalla Polizia Municipale a un conducente di un noto istituto di vigilanza della zona, condannando il Comune.

Il cittadino multato è stato rappresentato dalla penalista Anna Esposito dello studio legale Fortunato. Diverse le contestazioni sollevate dalla difesa: fra le altre, violazioni del codice della strada e della segnaletica stradale prevista. Inoltre la sanzione contestata risulterebbe illegittima poiché contraria alla delibera di giunta comunale istitutiva della stessa Ztl. Insomma, secondo questa ricostruzione, sarebbe stato proprio il cittadino a subire il torto. 

Come anticipato, si tratta di un precedente importante per le centinaia di denuncianti che si sono rivolti al Giudice di Pace. E che potrebbero presto essere risarciti, creando per altro un probabile danno erariale all’ente, e sancendo lacune nell’applicazione delle ztl.

Dubbi già sollevati dalle associazioni dei consumatori fra le quali: Movimento Difesa del Cittadino diGeneroso Testa, Federcosumatori di Fiorentino Lieto e Adoc Avellino di Gianluca De Cunzo.

Avevano evidenziato insufficienti indicazioni stradali, modifiche dell’orario di apertura o chiusura delle ztl non indicate correttamente, mancato rispetto della tutela dei dati personali, insufficienti giorni messi a disposizione per visionare le immagini oggetto di contestazione. Verbali di contestazioni che si affiancano a quelli depositati in Prefettura. Anche in questo caso si tratta di numerose contestazioni ancora in attesa di risposte. 

LASCIA UN COMMENTO