Ordine degli Architetti a Malta.

0
3973

27 giugno, l’Ordine degli Architetti di Avellino, rappresentati dal Presidente Arch. Erminio Petecca e dal Vice, Arch. Vincenzo De Maio e l’ANCE di Avellino, rappresentata dal Presidente Michele Di Giacomo e dal Vice Fiorentino Sandullo hanno incontrato La Planning Authority (ufficio governativo statale rappresentato dal Perito Architetto Vincent Cassar), l’Ordine degli Architetti e Ingegneri di Malta e i rappresentanti della Camera di Commercio Italo Maltese per dare il via ad una importante e proficua collaborazione che consentirà agli Architetti e alle Imprese Irpine di esportare le proprie professionalità e competenze nello Stato primo in Europa per crescita di PIL e nel pieno boom economico. L’idea è quella di predisporre degli strumenti operativi per agevolare l’inserimento degli Architetti Irpini e delle imprese irpine in tale scenario: mediante la sottoscrizione di accordi di collaborazione, scambio con entità omologhe e con l’organizzazione di “missioni” di studio supportate da corsi di formazione.

Le esperienze maturate, dai Costruttori di Ance Avellino, sono pronte a confrontarsi con mercati diversi che oggi offrono opportunità di lavoro in un momento storico di grande difficoltà nella nostra provincia per il comparto delle costruzioni.” dice il Presidente ANCE, Di Giacomo “L’obiettivo della mission è stato quello di prendere contatto con le autorità locali in modo da valutare progetti nel pieno rispetto delle normativa europea”.

Per il Presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Avellino, Arch. Erminio Petecca “È stato il primo incontro incentivato dal vicepresidente della Camera di Commercio italo-maltese, dott. Stanislao Filice. Seguirà, in autunno, un evento a La Valletta che porrà le basi per un interscambio con tutte le parti interessate della filiera dell’edilizia. Sarà una grande opportunità per noi tutti, dove potremmo mettere a disposizione l’esperienza acquisita in questi anni nell’ambito della messa in sicurezza e del restauro degli edifici.”

LASCIA UN COMMENTO