CGIL scrive a Ciampi: chiarezza sul bilancio.

0
439

Il segretario generale della Cgil di Avellino, Franco Fiordellisi, commenta l’insediamento del neo sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, esortando tutti al senso di responsabilità per il bene dell’intera comunità. «Prima di tutto chiarezza sul bilancio: i cittadini hanno il diritto di sapere qual è lo stato reale delle casse comunali. Poi, se possibile, avanti per la costruzione di una città nuova: aperta, solidale, sostenibile».

«Nel giorno del suo insediamento ufficiale – osserva Fiordellisi – il sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, ha illustrato in mondo fin troppo sintetico i suoi intenti, accennando soltanto al programma che ha in mente. In sostanza, il primo cittadino conferma la volontà di realizzare una città più vivibile e sostenibile, citando la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, l’aumento del numero di parcheggi ma anche l’intenzione di circoscrivere la Zona a traffico limitato (Ztl) per non danneggiare ulteriormente il comparto del commercio. Sono mancati, però, riferimenti espliciti al Trasporto pubblico pubblico locale (Tpl), al suo potenziamento sul territorio e alla possibilità di intermodalità e interscambi sia tra bus che giungono in città dalla provincia, ma anche con il sistema su ferro e con la filovia di prossima attivazione».

«In questo senso, abbiamo necessità di azioni rapide sia per la tutela della salute ma anche per rendere il capoluogo più accogliente e fruibile per studenti, lavoratori e perché no turisti che quotidianamente arrivano – o potrebbero arrivare – ad Avellino». «Condivisibile – da sempre un cavallo di battaglia della Cgil – il passaggio sulla partecipazione popolare alle scelte pubbliche e in particolare sul previsionale. Tuttavia, dal nostro punto di vista, è quanto meno particolare che sia il sindaco sia il suo competitor affermino la necessità di dover studiare bene il bilancio consuntivo 2017. Nello Pizza, inoltre, sostiene che i consiglieri del suo gruppo di opposizione quasi sicuramente non voteranno il bilancio, in considerazione del fatto che nella
precedente esperienza amministrativa l’hanno sempre osteggiato. Sul punto, se al fianco di Ciampi si schiera Dino Preziosi – il quale in veste di capo dell’opposizione alla giunta Foti ha sempre denunciato i problemi finanziari dell’ente – c’è un fondato rischio di bocciatura del documento contabile con tutte le conseguenze annesse».

«Dunque, chiediamo un’assunzione di responsabilità per il bene comune e per iniziare a scrivere una pagina davvero nuova per una nuova Avellino. Quindi, invitiamo a fare massima chiarezza sui conti di Piazza del Popolo per allontanare ogni dubbio e non alimentare alcun alibi anche assumendo il più drastico dei provvedimenti. È il momento – conclude Fiordellisi – che i cittadini comprendano cosa è veramente accaduto e qual è lo scenario reale con il quale l’amministrazione Ciampi si confronterà nelle prossime settimane».

LASCIA UN COMMENTO