Premio Città di Airola, rinnovata la partnership con il San Carlo: 12.000€ in palio.

0
333

L’undicesima edizione del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, in programma dal 13 al 26 maggio presso il Teatro Comunale di Airola (Benevento), metterà in palio 12mila euro – tra premi e borse di studio – per i musicisti che si iscriveranno alla competizione entro il prossimo 5 maggio.

Inoltre, il “Città di Airola” ha rinnovato la partnership con il Teatro di San Carlo di Napoli: grazie a questo accordo, alcuni dei musicisti premiati avranno la possibilità di esibirsi sul palcoscenico del prestigioso Ente lirico partenopeo.

Il Concorso è fondato, ideato e diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Accademia Musicale “Mille e una nota” con il patrocinio del Comune di Airola e della Provincia di Benevento e con la collaborazione della Fondazione Onlus Angelo Affinita, Rotary Club Valle Caudina e Inner Wheel Italia. La manifestazione è strutturata in sei sezioni (Solisti, Juniores, Musica da Camera e Quattro mani, Musica Jazz e Musica Moderna, Scuole Elementari, Medie e Licei a Indirizzo Musicale, Coro e Scuole di Musica non Statali): tutte le informazioni relative alle modalità di iscrizione e ai premi in palio sono disponibili sul sito ufficiale concorsocittadiairola.it.

Intanto la Direzione Artistica rende nota la composizione di alcune delle Commissioni che giudicheranno i musicisti in arrivo ad Airola per il Concorso.

Il prestigioso Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, che attira nel cuore del Sannio giovani talenti del pianismo internazionale, sarà assegnato da una Commissione presieduta dal M° Alberto Nosè: pluripremiato ai principali concorsi internazionali (World Piano Masters di Montecarlo, Piano Competition di Tromsø, Paloma O’Shea di Santander, Maj Lind di Helsinki, Vendôme Prize di Parigi), Nosè si esibisce regolarmente nei più importanti teatri e sale del mondo ed è giurato a uno dei più importanti concorsi mondiali, il “F. Chopin” di Varsavia. La giuria sarà completata dai Maestri Alessandra Brustia (docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano), Olivier Cazal (docente al Conservatorio di Chantilly e presidente del Concorso internazionale di piano di Oleggio), Mario Coppola (docente presso il Conservatorio “Bonporti” di Trento e vincitoredi 12 primi premi assoluti ai concerti cameristici in duo pianistico con Alessandra Aina), Tamara Kordzadze (docente georgiana al Conservatorio di Zurigo), Xin Wang (tra le più alte espressioni del pianismo cinese), e dal direttore artistico Anna Izzo.

I cantanti lirici saranno valutati da un team di esperti, presieduto dal M° Franco Andolfi (Segretario Artistico del Teatro di San Carlo di Napoli, violinista ed esperto di organizzazione musicale), di cui faranno parte i Maestri Vincenzo De Vivo (direttore artistico della Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi, della Stagione lirica del Teatro delle Muse di Ancona e dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo e autore di libretti d’opera), Cristina Ferrari (direttore artistico della Fondazione Teatri e del Teatro Municipale di Piacenza, primo direttore artistico donna di una fondazione lirico-sinfonica  in Italia), Davide Dellisanti (insignito del Premio del Presidente della Repubblica 2012, professore onorario presso l’International University di Changwon, la Kaywon High School of Arts e la Sunwha Art School di Seoul) e Alberto Triola (direttore artistico del Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, fondatore della nuova Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” ed ex presidente del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli).

Sarà il M° Matteo Fossi a guidare la Commissione della Sezione “Musica da Camera, Quattro mani”. Tra i principali cameristi italiani, Fossi è fondatore del Quartetto Klimt, vanta tre dischi da solista (con incisioni di Brahms, Schumann e Schubert), si è dedicato all’organizzazione musicale con l’Associazione  “Nuovi Eventi Musicali”, di cui è direttore artistico, e insegna pianoforte principale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” di Siena e musica da camera presso la Scuola di Musica di Fiesole. La Commissione è completata Maestri Alberto Maria Ruta (primo violino fondatore del pluripremiato Quartetto Savinio e concertista di prestigio internazionale), Sandro Meo (docente di violoncello presso il Conservatorio “G. Stanislao” di Cosenza e fondatore della Philharmonia Mediterranea Orchestra), Edoardo Rosadini (docente di Quartetto d’Archi e direttore dell’Orchestra dei Ragazzi presso la Scuola di Musica di Fiesole), Antonello Cannavale (docente di Musica da Camera al Conservatorio di Campobasso), Viviana Desiderio (prima arpa presso le Orchestre sinfoniche RAI di Milano, Roma, Napoli e Torino).

Le Commissioni per le altre sezioni del Concorso saranno rese note tra poche settimane.

Nel corso delle dieci edizioni precedenti, il “Città di Airola” ha distribuito oltre 80mila euro in premi e borse di studio, attirando nel cuore del Sannio oltre 10mila musicisti complessivi, provenienti da varie regioni d’Italia e da numerosi Paesi esteri (negli anni scorsi da Cina, Hong Kong, Azerbaijan, Ucraina, Russia, Francia, Turchia, Spagna, Norvegia, Stati Uniti).

Proviamo a rilanciare ogni anno, alzando l’asticella della qualità delle Commissioni. Uno sforzo necessario per garantire un’esperienza sempre più formativa alle centinaia di musicisti che aspettiamo ad Airola”, dichiara il M° Anna Izzo.

Organizzare questa manifestazione diventa ogni anno più complesso e problematico, a causa dell’isolamento della Valle Caudina, della scarsissima ricettività alberghiera e delle ridotte sponsorizzazioni. Tuttavia, con l’appoggio delle istituzioni locali, faremo ogni sforzo per tenere in vita questo presidio culturale e musicale, che ci invidia tutto il Sud Italia”, conclude il direttore artistico del “Città di Airola”.

Sono onorato e orgoglioso che nel Comune di Airola si svolga una manifestazione di alto profilo culturale e sociale come questa, che consente di dare lustro alla comunità e di offrire opportunità ai ragazzi del territorio di confrontarsi con musicisti e Maestri di esperienza internazionale. Airola, per qualche giorno, avrà la possibilità di guardare tutto il mondo attraverso la musica”, dichiara il primo cittadino di Airola Michele Napoletano. “Finché guiderò questa comunità, sarò fiero di sostenere delle borse di studio per un evento di straordinaria rilevanza come questo”, conclude il sindaco.

LASCIA UN COMMENTO