Prima del diluvio, convegno sull’ambiente sabato 23 alla Chiesa del Carmine.

0
632

Ci stiamo giocando la possibilità che il pianeta conservi le preziose e delicatissime condizioni che lo hanno reso ospitale per i meravigliosi ecosistemi che abbiamo conosciuto e per il proliferare di quello che ha preso le sembianze di un potentissimo e distruttivo parassita, cieco e ingrato: il genere umano. Secondo fisici e climatologi, oltre la soglia dei +1,5°, i cambiamenti nell’atmosfera saranno irreversibili e ingovernabili, con lunghi periodi di siccità alternati a bufere imprevedibili di violenza estrema anche nelle aree finora più temperate, come le nostre.

Questa consapevolezza è necessaria declinarla in proposte ed azioni anche su scala locale. In Irpinia, ad Avellino, le contraddizioni tra la sua presunta e generica qualità ambientale e paesaggistica e le ricadute di una politica urbanistica, territoriale, produttiva datata sono esplose; con tutti i carichi di inquinamento di una molteplicità di matrici ambientali. Le dicotomie tra salute, economia, ambiente, povertà sociali, non sembrano ancora poter assumere una struttura di interrelazione ed interdipendenza . Quattro esperienze, quattro proposte concrete, quattro impegni professionali, civici e politici “senza soluzioni di continuità”, concorrono al dibattito su specifici esempi di azioni capaci di porre argine ai cambiamenti climatici, anche e soprattutto ad Avellino .

Modera
Ida Iasi
Associazione SIPUO’ Avellino

Intervengono

Arch. Claudio D’Onofrio
(Comitato Salviamo la Valle del Sabato)
Il contributo dei comitati civici e dei movimenti, nelle scelte di politica ambientale e territoriale.

Geol. Roberto D’Orsi
(CEMAS – progettista modello concettuale valle del f. Sabato)
Il Centro di Monitoraggio Ambientale della valle del Sabato. Azioni ambientali di Area Vasta

Arch. Luca Battista
(Flarch Progetti – Architetto)
Le infrastrutture verdi urbane . traccia per la nuova politica urbanistica di Avellino

Ing. Annalisa Corrado
Comitato scientifico di Possibile – Referente nazionale campagna permanete #primadeldiluvio

Conclude
On. Giancarlo Giordano – Portavoce Associazione SIPUO'”

 

LASCIA UN COMMENTO