Arcchitetti in cammino, l’Ordine sottoscrive un protocollo di intesa con il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi.

0
236

Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC di Avellino ha deliberato la sottoscrizione del protocollo d’intesa, con il comune di Sant’Angelo dei Lombardi, finalizzato alla collaborazione e la condivisione scientifica dei contenuti del progetto “Architetti in cammino” dedicato ai percorsi storici, culturali, spirituali  richiamato nel protocollo d’intesa,  tra CNAPPC e il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, avente ad oggetto il “Concorso di progettazione a due gradi per la riqualificazione e riuso dei percorsi e del borgo di Santa Maria delle Grazie” sottoscritto il 30/11/2018 nel Convegno “Architetti in Cammino nuove economie e modelli di coesione sociale”  inaugurale di ARKEDA. Il protocollo d’intesa stipulato tra l’Ordine degli Architetti di Avellino e il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi ha l’obiettivo di sostenere le politiche e le iniziative rivolte a promuovere la rigenerazione e valorizzazione dei “luoghi minori”, che necessitano di azioni di rilancio ed ai quali  gli architetti possono, con le loro proposte, dare qualità progettuale.

La volontà dell’amministrazione comunale di Sant’Angelo dei Lombardi, è tradurre in iniziative efficaci, capaci di contribuire all’opera di rigenerazione ambientale del paesaggio rurale, della sua architettura minore, alla valorizzazione dell’identità locale, con caratteristiche di utilità pubblico-sociale.

Nel concorso a due gradi, oggetto del protocollo d’intesa l’Amministrazione ha visto un’opportunità di concreta promozione di un contesto di forte valenza architettonica, storica e paesaggistica qual è il borgo di S. Maria delle Grazie.

Una rinnovata sensibilità di valorizzazione delle identità locali, esplicita l’attuale strategia di sviluppo dei piccoli Comuni che, intendono potenziare le tipicità attraverso il coinvolgimento degli attori locali in reti interprovinciali ed interregionali, e quindi dare  avvio a progetti di qualità capaci di veicolare atteggiamenti di rispetto, tutela dei luoghi e consapevolezza del loro valore culturale storico ed artistico.

Il progetto “Architetti in cammino” è stato avviato nel 2016 con la firma di un protocollo di intesa tra il Consiglio Nazionale Architetti PPC, l’Associazione Europea delle Vie Francigene e il Festival Europeo della Via Francigena. Il Collective Project è partito il 24 febbraio 2018 con il seminario di presentazione “I piccoli Comuni. Vocazioni, visioni e nuove professionalità”. Il progetto “Architetti in cammino” si colloca all’interno delle politiche istituzionali per la rigenerazione urbana e pone particolare attenzione alla valorizzazione degli ambiti rurali di forte caratterizzazione paesaggistica, promuovendo la riqualificazione e l’individuazione di tessuti connettivi nei territori.

Il progetto “Architetti in cammino” prevede due approcci: uno di tipo formativo e ed  uno concorsuale.

Il modello proposto dal concorso a due gradi, rappresenta non solo un momento di crescita della cultura collettiva sui temi dell’architettura e della trasformazione delle realtà urbane e territoriali, ma anche l’occasione migliore per individuare e scegliere i progettisti, stimolando al tempo stesso l’amministrazione verso un ruolo attivo nella ricerca del miglioramento della qualità degli interventi pubblici.

LASCIA UN COMMENTO