La biologa irpina Katya Tarantino tra i relatori di Cibus et Salus.

0
115

La Scuola Secondaria Statale di Primo Grado “G.Pavoncelli” di Cerignola, a conclusione del progetto triennale “Cultivons l’Europe”, inserito nell’ambito del programma Erasmus+,  organizza, nei giorni 10 e 11 maggio presso le Officine Fornari e Polo Museale Civico, il convegno internazionale “Cibus et Salus – L’Europa inForma” sui temi dell’agroecologia, della sicurezza delle forniture alimentari e della protezione delle risorse naturali. Il convegno sarà l’ultima tappa di un percorso iniziato nel 2014 e che si è articolato attraverso azioni, mobilità degli alunni e seminari di progetto miranti a programmare le attività. I Paesi partecipanti sono 4: Francia, Belgio, Spagna e Italia.

I lavori inizieranno il 10 maggio con il benvenuto del dirigente scolastico Vito Panebianco ed i saluti istituzionali dell’europarlamentare Elena Gentile ed il sindaco di Cerignola Franco Metta, anticipati dall’esibizione del Frenglish Chorus, recente vincitore del concorso canoro nazionale Umberto Giordano.

Ad aprire il convegno sarà Fabrice Tondeur, coordinatore del progetto e delle 7 scuole che vi aderiscono. A seguire: Joan Casals Missio, Ricercatore Università Polytechnique de Catalogne; Giovanni Messina, docente di Fisiologia presso il dipartimento di medicina clinica e sperimentale presso l’Università degli Studi di Foggia; Rèmy Dorize, ricercatrice Sviluppo Sostenibile dell’Università di Lille. Nel pomeriggio del 10 maggio toccherà a Debieve Arnaud, alla dietologa Defosse Marie Aude. Chiude i lavori Katya Tarantino, biologa nutrizionista e Presidente dell’Associazione Pabulum di Avellino.

 

L’indomani, l’11 maggio, a partire dalle ore 9:00, vi sarà il secondo giorno dedicato al convegno con gli interventi di Maria Aida Episcopo, direttore dell’ufficio scolastico provinciale di Foggia; Remy Dorize; Agostino Sevi, direttore del dipartimento di Scienze Agraria, degli alimenti e dell’ambiente (docente di zootecnia speciale presso l’Università di Foggia). A seguire gli interventi di Els Decaluwe, pediatra; Anna Bonasia, ricercatore dell’Università degli Studi di Foggia. Alle 12:00 vi sarà un dialogo con Christina Bowermann, chef stellato e presidente nazionale degli Ambasciatori del Gusto. Nel pomeriggio interverranno il sottosegretario all’istruzione Angela D’Onghia e il consigliere giuridico Lucrezia Stellacci. Concluderà la due giorni del congresso il dirigente scolastico della scuola secondaria statale di primo grado “G. Pavoncelli”, Vito Panebianco.

 

“In questi tre anni i nostri ragazzi hanno vissuto i luoghi dei loro piccoli colleghi di Francia, Spagna e Belgio apprendendone culture e stili di vita attraverso l’Erasmus+. Il tratto che accomuna tutte le nazioni coinvolte nel progetto è l’agricoltura e il nostro convegno, a conclusione del percorso triennale, grazie alla partecipazione degli illustri relatori vuole valorizzare le esperienze, le caratteristiche e le positività del territorio. Il convegno – afferma il dirigente scolastico Vito Panebianco – è aperto a tutti in quanto costruttiva opportunità di confronto tra produttori, ricercatori, mondo dell’università e istituzioni”.

 

“Per me è un vero onore – afferma la biologa nutrizionista Katya Tarantino – partecipare a questo convegno in qualità di relatore al fianco di personaggi illustri internazionali. Ritengo che questo convegno sia una grossa opportunità, in termini culturali, per tutti quelli che vi prenderanno parte. La mia relazione “Dieta Mediterranea: ruolo nella prevenzione primaria e secondaria” sul tema dell’educazione alimentare vuole promuovere il concetto che gran parte della nostra salute si può costruire a partire dalle sostanze che ingeriamo, incentivando un comportamento cosciente in rapporto ai gesti dell’alimentazione quotidiana. Ringrazio il Dirigente Vito Panebianco e le professoresse Gabriella Moscarella e Rosalba Quacquarelli per il graditissimo invito”.

LASCIA UN COMMENTO