Sidigas vince di rimonta su Varese.

0
802

La Sidigas Scandone Avellino ritorna al successo e lo fa nel modo più incredibile possibile. I biancoverdi battono Varese 76-71, dopo un primo tempo in cui la squadra di coach Vucinic è stata sotto di 23 punti. Nella seconda frazione di gioco Sykes e compagni sono scesi sul parquet più convinti e con 20 minuti ai limiti della perfezione a livello difensivo hanno portato a casa i 2 punti. Sugli scudi il solito Caleb Green con 19 punti (3 a fine primo quarto) 10 rimbalzi e 26 di valutazione. Nota di merito a Luca Campogrande che con la sua prestazione su entrambi i lati del campo ha dato il via alla rimonta.

Primo quarto (15-27): Alla palla a due, questi i due quintetti: per Avellino, Sykes, Harper, Green, Siòins e Ndiaye; per Varese, Moore, Avramovic, Archie, Scrubb e Cain. Ndiaye realizza il primo canestro del match, con Avramovic a rispondere prontamente. Varese si mette subito in ritmo grazie a Moore, Archie e Scrubb e firma il primo parziale di 7-0, che costringe coach Vucinic a spendere il primo time-out dopo 4 minuti di gioco (4-12). Varese rincara la dose con il canestro in appoggio su contropiede di Cain e il tiro di Archie, Green fa 1/2 ai liberi e Udanoh prova a dare la carica ai suoi con il canestro del 7-19. Ancora Green dalla lunetta a riportare i biancoverdi a 10 lunghezze di distanza (9-19) a meno di 2 minuti dalla fine del primo periodo. La Sidigas segna solo dalla lunetta, mentre l’Openjobmetis continua a punire la difesa irpina, specialmente dalla distanza. Il primo periodo si chiude sulla tripla di Campogrande che vale il 15-27.

Secondo quarto (30-53): Parziale di 9-3 in favore dei biancorossi, grazie alle triple di Salumu e Tambone e all’appoggio al vetro di Iannuzzi (18-38). Avellino si sblocca con la schiacciata di Udanoh, servito dall’alley-oop di Sykes, coach Caja chiama time-out a metà quarto. Si segna in entrambi i lati del campo: Harper segna in arresto e tiro, Avramovic è abile a concretizzare il gioco da tre punti, Sykes segna in sospensione e Ferrero va in lunetta segnando i tre liberi a disposizione (24-44). I biancorossi conquistano falli e realizzano dalla lunetta, coach Vucinic dà spazio anche al giovane Sabatino, che ripaga con l’arresto e tiro del 26-47, ma Ferrero spegne ogni tentativo con la tripla a tabella del 26-50: time-out per coach Caja. Campogrande segna da tre, Ndiaye fa 1/2 dalla lunetta ed Avramovic chiude il secondo quarto con la tripla del 30-53.

Terzo quarto (54-62):  Apre subito Ndiaye dai 5 metri, Cain fa 1/2. Parziale avellinese di 8-0: tripla di Harper dall’angolo, Silins si sblocca dalla lunga distanza in contropiede e Green segna appoggiando al vetro, con Caja che chiama time out (40-54). Cain segna solo dalla lunetta Sykes in terzo tempo appoggia al vetro mentre Archie segna da tre. Con Varese in bonus i biancoverdi ne approfittano con Green che segna 4 punti consecutivi (46-59). Tripla di Avramovic ma la Sidigas non si scompone e va a segno con Harper che realizza due volte da dentro l’area (50-62). Campogrande fa 1/2 dalla lunetta, Avellino è lesta a rimbalzo e Green va a schiacciare. Udanoh segna un libero e la Sidigas con una terza frazione da 24-9 si riporta a -8 (54-62).

Quarto quarto (76-XX): L’ultimo quarto si apre con due punti dell’ex Scrubb. Campogrande segna da tre. Moore va ad appoggiare al vetro, ma i biancoverdi realizzano con Sykes ed Udanoh e la Sidigas è a -5 (61-66). La partita vive un momento di stasi dove le difese prendono il sopravvento sugli attacchi. Scrubb segna appoggiando al vetro dopo un rimbalzo offensivo mentre Avellino va a segno con Green che fa 2/2 (63-68). La Sidigas è precisa dalla lunetta con Green mentre Varese no ed Avramovic fa 1/2. La tripla di Harper dà il vantaggio ai biancoverdi, ma Cain da sotto riporta Varese avanti (70-71). Campogrande sbaglia da tre ma Udanoh ruba palla e segna in contropiede. Avravamovic sbaglia da sotto mentre Green segna in arretramento e porta a + 3 Avellino (74-71). Varese sbaglia ancora mentre i due liberi della staffa Avellino batte Varese 76-71.

Torna alla vittoria la Sidigas Avellino, che conquista il successo casalingo contro l’Openjobmetis Varese per 76-71, complice l’importantissima rimonta ad opera dei biancoverdi cominciata nel terzo quarto. I ragazzi di coach Vucinic si portano quindi a quota 26 punti e al quarto posto in classifica.

Queste le considerazioni di coach Nenad Vucinic nella conferenza stampa post-partita:

Complimenti ai nostri giocatori, che hanno mostrato cuore e durezza nel secondo tempo della partita. è stato deludente all’inizio constatare che il duro lavoro degli allenamenti non stava dando i suoi frutti, come si è potuto vedere nel primo tempo della partita, ma abbiamo dimostrato di essere uomini e di poterla portare a casa. Varese è una squadra difficile contro cui giocare, sono molto cinici e giocano davvero bene ma abbiamo dimostrato nel finale di poter prendere tiri importanti anche contro difese solide. L’ingresso di Sabatino nel secondo quarto? Con Filloy e D’Ercole fuori dai giochi per infortuni, le rotazioni sono chiaramente molto corte. Sabatino, dopo l’infortunio accusato un mese e mezzo fa, ha ripreso ad allenarsi molto bene e quindi non ho avuto problemi a schierarlo così presto: questo gesto non rappresentava nessun segnale e nessuna ‘punizione’ per i suoi compagni.

Non possiamo dire con certezza quando gli infortunati saranno pronti a tornare a giocare: lo staff medico sta facendo il massimo per farli essere a nostra disposizione il prima possibile, ma dobbiamo anche considerare che quando rientrano accusano inevitabilmente dei cali. Udanoh non ha avuto problemi ad inserirsi nel gruppo, perché è un giocatore di qualità e dalla grande intelligenza cestistica, un prezioso innesto per noi. Una valutazione sulla nostra stagione? Siamo stati davvero sfortunati, ma sono orgoglioso dei ragazzi: oggi avrebbero potuto spegnersi all’intervallo, ma non l’hanno fatto, hanno stretto i denti e hanno lottato, portando a casa il risultato alla fine. Il fatto che siamo al quarto posto è un attestato della qualità dei nostri ragazzi“.

LASCIA UN COMMENTO