Il Benevento in finale playoff, si giocherà con il Carpi un sogno chiamato Serie A.

0
432

Sarà Benevento-Carpi la finale playoff di Serie B per decidere la terza promozione in Serie A. La squadra campana ha pareggiato 1-1 a Perugia, ma in virtù dell’1-0 dell’andata accede alla finale: l’andata si disputerà a Carpi domenica 4 giugno, il ritorno a Benevento quattro giorni dopo.

Il Benevento stacca il pass per la finale playoff, dove incontrerà il 4 e 8 giugno il Carpi nell’ultima sfida per la Serie A. La squadra di Marco Baroni ha chiuso 1-1 la semifinale di ritorno in casa del Perugia (già battuto all’andata) disputata in uno stadio Curi gremito da 18.231 spettatori. E’ stata una botta dalla distanza di Lopez ad aprire un primo tempo approcciato meglio dai campani, che mettono subito alla prova Brignoli con una bella combinazione Cisse-Puscas. Il Perugia fatica di più a costruire la manovra offensiva. Ci riesce a cavallo dei 30′ con Di Chiara, Dezi e Di Carmine, che però non sbloccano. Bucchi al 42′ è costretto sostituire Brighi, che risente di un problema muscolare, con Acampora. Al cambio campo i grifoni cambiano regime e pressano subito con Del Prete e Acampora. Il Benevento risponde con Viola al 61′, ma è sempre la squadra di Bucchi a spingere di più. Ma dopo l’ennesima incursione di Di Chiara, fa festa la curva che ospita i 1600 tifosi giallorossi. All’81 angolo dei campani respinto da Brignoli, ma Puscas in area intercetta e segna l’1-0. Al Perugia, che allo scadere reclama un rigore, non basta il pari di Nicastro realizzato 91′. Finisce 1-1 con sette ammoniti.

Al fischio finale al Curi dove il Benevento, pareggiando con il Perugia accede alla finale play off per la seria A, il capoluogo sannita si tinge di giallorosso. Migliaia di tifosi, riunitisi anche nella centrale Piazza Risorgimento per seguire in diretta sul maxischermo l’incontro di calcio, sono esplosi in un unico forte e grande boato. Di lì a poco si sono visti tanti caroselli per le vie principali della città pronta a trascorre una notte ancora più “stregata” del solito in attesa della partita di andata di domenica contro l’altra finalista, il Carpi. Una festa che coinvolge l’intero Sannio.

LASCIA UN COMMENTO