Champions, la Sidigas schianta il Beiktas.

0
831

La Sidigas Scandone Avellino riprende la sua corsa nella Basketball Champions League. I biancoverdi orfani di Dezmine Wells, fermo ai box per un risentimento muscolare, battono la capolista Besiktas con il punteggio di 90-74 e rilanciano le proprie ambizioni di classifica. La squadra di Pino Sacripanti ha condotto il match dall’inizio grazie ad una buona prova di squadra, ma soprattutto grazie alle prove di Filloy autore di 20 punti e Rich con 19.

Sacripanti parte con Fesenko in quintetto e l’ucraino dimostra subito di essere in partita. Il centro si presenta con due stoppate e due rimbalzi, dall’altro lato Rich realizza due volte nel pitturato (4-1). Il numero 44 in questa prima parte di gara è un fattore su entrambi i lati del campo: prima realizza da dentro l’area e poi è difensivamente perfetto su Lima. Il Besiktas va a segno dalla lunetta solo con Clark mentre D’Ercole da tre dà il + 8 alla Sidigas (11-3). Mini parziale turco di 5-0 guidato dalla coppia Boatright e Sanli, per Avellino entra Fitipaldo che punisce gli ospiti dalla lunga distanza (14-8). Filloy segna un canestro dei suoi dagli 8 metri mentre Scrubb in penetrazione realizza due punti in contropiede. La squadra turca segna solo dalla linea della carità ed Avellino ritorna a +8 (22-14).

Il secondo periodo si apre con l’1/2 di Leunen, per i bianconeri segna Sipahi in penetrazione. Seguono due schiacciate di potenza di N’Diaye, che porta i biancoverdi sul 27-16. Sipahi recupera palla e lancia in contropiede Clark. Leunen da tre e N’Diaye con la schiacciata danno il +12 alla Sidigas, gli ospiti però mettono 5 punti di fila con Boatright e Sanli e Sacripanti chiama sospensione (32-25). Rich con 4 punti consecutivi ferma il parziale ospite e Sarica si rifugia nel time out (36-27). Scrubb segna in penetrazione mentre Strawberry realizza da oltre l’arco, il quarto si chiude con un canestro di Filloy che dà il +10 alla Sidigas (40-30).

Il terzo quarto si apre con un canestro di Strawberry, ma i biancoverdi non si scompongono e rispondo con la tripla di Leunen, una penetrazione di Rich ed un canestro di Fesenko (47-32). La Sidigas gioca di squadra su entrambi i lati del campo e dopo un’azione corale va a segno con Zerini da tre (50-34). Rich fa bottino pieno dalla lunetta e il Besiktas decide di allungare la difesa. Questa mossa ferma l’attacco irpino, con gli ospiti che fanno 6-0 di parziale e Sacripanti chiama time out (52-40). Sarica rimedia un fallo tecnico per proteste e la partita s’infiamma: Filloy mette a segno 4 punti consecutivi, Clark e Strawberry realizzano da tre, risponde Scrubb da dentro l’area (58-46). Strawberry fa 2/2 dalla lunetta mentre Scrubb chiude il periodo segnando in penetrazione (62-48).

Scambio di triple tra Fitipaldo e Weems. La partita diventa spigolosa con le difese che prendono il sopravvento sugli attacchi. N’Diaye fa 1/2 dalla linea della carità mentre Lima li realizza entrambi, il centro nigeriano però va a schiacciare su assist di Fitipaldo (68-55). Gli ospiti confezionano un parziale di 5-0 con Clark e Strawberry che riporta sotto il Besiktas ma sono ancora Filloy da tre e Leunen da sotto a ricacciare ogni tentativo di rimonta turca (73-60). Clark segna da oltre l’arco, lo stesso fa Filloy riportando a +13 la Sidigas. Strawberry concretizza un gioco da tre punti ma Avellino segna prima con Fesenko e poi con Leunen (79-66). La Sidigas difende forte, ed in attacco trova i punti di Scubb in penetrazione e di Rich dal pitturato. La guardia americana da tre mette il punto esclamativo sulla gara (88-71). Scrubb chiude la gara segnando in penetrazione e Avellino batte Besiktas 90-74.

Una vittoria importante quella conquistata dai biancoverdi sul parquet del PalaDelMauro contro Besiktas Sompo Japan, compagine capolista del gruppo D della Champions League. Prestazione egregia di Leunen e compagni, di cui coach Sacripanti non può che dichiararsi soddisfatto:

“Sono molto contento per aver conquistato questa vittoria, prima di tutto perché è un risultato importante per la nostra classifica e in secondo luogo perché abbiamo disputato una grande partita contro una squadra come il Besiktas che gioca un’ottima pallacanestro. I turchi hanno perso solo 4 partite in questa stagione: due partite nel campionato turco e due contro di noi nella Champions League.

Oggi siamo partiti da una base difensiva di altissimo livello, commettendo pochissimi errori; abbiamo cambiato sistematicamente sui loro giochi e sono molto contento perché i ragazzi si sono dimostrati attenti ad ogni particolare e ad ogni piccolo movimento. Questa vittoria, inoltre, ci rimette in corsa in questa competizione. Ovviamente se giochiamo così viene più facile segnare. Fesenko? Stiamo provando a recuperarlo affinché possa darci una mano per tutto l’anno, sperando che non si fermi nuovamente e che il suo processo di recupero sia continuo: oggi ha giocato 23 minuti e i rimanenti li ha giocati N’Diaye. Fitipaldo deve giocare più sereno, viene da un infortunio e tutta la squadra è pronta a sostenerlo: è un giocatore di valore, che non ha bisogno di dimostrare nulla, e lo accompagneremo in questo suo processo di ulteriore crescita. Wells sta facendo tutti gli esami di controllo e non vogliamo forzare il suo recupero: ci manca tanto il suo atletismo e la sua forza ma al tempo stesso sono contento perché la squadra ha saputo sopperire alla sua assenza”.

 

LASCIA UN COMMENTO