Champions, la Sidigas vince a Ludwigsburg.

0
888

La Sidigas Scandone Avellino ancora una volta in trasferta porta a casa una vittoria importante, i biancoverdi battono il Ludwigsburg 96-77. I ragazzi allenati da Vucinic impongono sin dalle prime battute il ritmo alla gara e grazie a Sykes (28 punti) e Costello (21+10 rimbalzi), sono a punteggio pieno in Champions League.

Cronaca

Primo Quarto (15-24). Parte bene Avellino con Nichols. Crawford segna da tre ma Costello ribadisce da dentro l’area (3-4). La partita è vivace e, nonostante la buona difesa dei biancoverdi, la squadra di Vucinic soffre a rimbalzo lasciando seconde chance ai padroni di casa, con Best che ringrazia (9-8). Salgono in cattedra Green e Cole coadiuvati da Nichols ed Avellino dà il primo strappo alla gara (11-16). Entrano N’Diaye e Sykes: il primo è subito protagonista dentro la sua area andando forte a rimbalzo; il secondo in contropiede segna la tripla del + 8 con Patrick che chiama time-out (11-19). Dopo la schiacciata di N’Diaye, minibreak di 4-0 dei tedeschi e Vucinic ferma il tempo (15-21). Torna bene in campo Avellino con Green che segna da tre e la Sidigas chiude sul +9 il primo periodo (15-24).

Secondo quarto (31-47). Riparte bene Avellino e subito mini-parziale dei biancoverdi grazie alla coppia Nichols-Sykes, con la Sidigas che scappa sul +16 (15-31). Reazione del Riesen, che con il personale parziale di Waleskoski che cerca di scuotere i suoi. Tornano sul parquet Filloy e D’Ercole che confezionano la tripla del +17. Sul parquet c’è anche Spizzichini, che subisce fallo antisportivo e dalla lunetta fa 1/2. Ma è Sykes con una magia a trascinare la Sidigas: segna, subisce fallo e costringe Patrick al time-out (20-39). I tedeschi con le triple provano a ricucire lo strappo, ma è ancora Green a realizzare, sempre da tre. Si mette in proprio anche Cole, che con i suoi canestri manda la Sidigas al riposo sul +16 (31-47).

Terzo quarto (54-71). Al ritorno dall’intervallo lungo Avellino trova subito la tripla di Green, ma Jallow e Crawford portano il Ludwigsburg sul -10 (42-52). Parziale della Sidigas che, con tre punti consecutivi di Costello ed una penetrazione di Filloy, ritorna sul +15 (42-57). I padroni di casa provano a rientrare con Hill e Jallow, ma ancora i canestri in sequenza di Green e Filloy da due e la tripla di Nichols tengono a distanza i tedeschi (49-64). Costello si prende la scena prima di lasciare il campo a N’Diaye: nella sua area va a stoppare Martin poi corre in contropiede a schiacciare l’assist di Sykes. Il +20 però arriva da capitan D’Ercole che segna da tre (49-69). Adam Waleskowski segna la tripla, Sykes in penetrazione segna due punti facili ma il quarto lo chiudono i due punti di Crawford. (54-71).

Quarto quarto (77-96). L’ultimo quarto si apre con il tiro dalla lunga distanza di D’Ercole che sbaglia. Dall’altro lato Crawford invece fa bottino pieno, ma Green da dentro l’area riporta i biancoverdi sul +16 (57-73). La schiacciata di Green in contropiede dà il +18 alla Sidigas e Patrick si rifugia nel time out. Al ritorno in campo 4-0 di parziale con Martin subito fermato dai due punti di N’Diaye (63-77). Avellino blocca il suo attacco i padroni di casa ne approfittano portandosi sul -12 e Vucinic chiama sospensione (65-77). I biancoverdi rientrano in campo determinati: le triple di Sykes e Nichols e i due punti di Costello lanciano la Sidigas sul +19 (69-88). La partita di fatto finisce e gli ultimi minuti servono ad aggiustare le statistiche. Avellino vince la sua seconda partita consecutiva in Champions 96-77.

Vittoria in scioltezza per la Sidigas Avellino, che conquista il secondo successo consecutivo in Basketball Champions League contro l’MHP Riesen Ludwigsburg: alla MHP Arena, al termine dei 40 minuti di gioco, il verdetto è di 96-77 per i biancoverdi. I ragazzi di coach Vucinic domani faranno ritorno ad Avellino e si prepareranno ad un’altra settimana intensa, che li vedrà esordire finalmente al PalaDelMauro, prima in campionato (domenica 21 ottobre contro la Virtus Segafredo Bologna) e poi nella competizione europea (martedì 23 ottobre contro l’Anwil Wloclawek).

Queste le considerazioni dell’head coach biancoverde al termine del match:

Abbiamo avuto una buona reazione dopo la sconfitta di domenica contro Cremona. Ludwigsburg è una squadra difficile da battere in casa: hanno molto talento offensivo e difendono bene. Dal canto nostro, questa sera siamo riusciti a migliorare l’aspetto dei rimbalzi.

Dopo due trasferte in una settimana, non vediamo l’ora di esordire finalmente in casa: speriamo che i tifosi accorreranno numerosi a sostenerci nella nostra prima partita casalinga. Non abbiamo dubbi e siamo grati a tutti quelli che ci dimostrano il loro affetto viaggiando per seguirci ovunque andiamo“.

LASCIA UN COMMENTO