Sidigas, a Varese arriva la terza vittoria consecutiva.

0
873

Terza vittoria consecutiva in campionato per la Sidigas Avellino che batte Varese con il punteggio di 83-79. Partita dal grande equilibrio risolta solo nel finale grazie alla precisione dalla lunetta di FIlloy e Green e di due buone difese che hanno permesso alla squadra di Vucinic di espugnare il PalaMasnago.

Primo quarto (19-22): Archie inaugura la gara con la tripla. Avellino risponde subito con Ndiaye e Nichols dalla stessa mattonella, Avramovic segna ancora dalla lunga distanza ma Filloy pareggia con la penetrazione (6-6). La Sidigas prova a correre ma è poco precisa, Varese invece realizza con Moore da tre ed Avramovic da sotto. Cole segna 4 punti consecutivi e porta avanti la Sidigas (11-12). I biancoverdi difendono forte ed in contropiede trovano i punti di Green e Filloy, con Caja costretto al time out (11-16). Varese esce bene dal time-out e va a realizzare con Moore, risponde Filloy da tre. I padroni di casa non mollano e il solito Avramovic concretizza un 2+1, con la Sidigas che rimane avanti (17-19). L’ex Scrubb segna i primi due punti della serata, ma Cole sulla sirena di fine quarto piazza la bomba (19-22).

Secondo quarto (43-42): Cain mette a segno un gioco da tre punti e D’Ercole nello stesso modo. Varese piazza il break con Iannuzzi e Scrubb e Vucinic ferma il gioco (28-27). L’Openjobmetis si porta sul +3 grazie a Tambone ma le triple di Cole e D’Ercole danno di nuovo il vantaggio alla Sidigas (30-33). Cole segna ancora, ma la coppia Natali-Iannuzzi riporta porta Varese sul +2 (37-35). Sorpasso e controsorpasso con la tripla di Cole e il piazzato di Natali: coach Vucinic chiama sospensione (39-38). La partita viaggia sul filo dell’equilibrio: i padroni di casa segnano con Natali e Tambone, Filloy fa 2/2 ed al 20′ Varese è avanti di 1 (43-42).

Terzo quarto (64-62): Al ritorno dall’intervallo lungo Cain porta Varese sul + 3. Nichols pareggia con una tripla. Avramovic va a segno in penetrazione imitato da Cole ma è ancora Nichols dalla lunga distanza a portare avanti la Sidigas (47-50). I padroni di casa piazzano un mini break con Moore e Avramovic, Cole  Nichols tengono Avellino in partita (55-54). Varese prova a scappare, Natali realizza da tre e dà il +6 ai padroni di casa (60-54). Iannuzzi dalla lunetta fa 1/2, Nichols segna dalla media, mentre D’Ercole realizza da tre ed Avellino ritorna sotto (62-60). Tambone fa 2/2 dalla linea della carità, Ndiaye va a schiacciare e la partita rimane in equilibrio (64-62).

Quarto quarto (79-83): Moore segna subito dalla lunga distanza, 5-0 di parziale con Sykes e Filloy e la Sidigas pareggia (67-67). Ndiaye va a schiacciare per il sorpasso, Varese realizza solo con Avramovic ma i biancoverdi rimangono avanti con la tripla di Nichols e la penetrazione di FIlloy (75-76). La partita diventa spigolosa e le squadre sbagliano molto, Avellino scappa sul +3 con Spizzichini che segna da dentro l’area, ma Archie inchioda la schiacciata del -1 (77-78). Varese sbaglia due attacchi consecutivi ed Avellino ne approfitta dalla lunetta con Filloy e Green che portano la Sidigas alla vittoria.

La Sidigas conquista il secondo successo settimanale, dopo la buona prestazione in Champions League contro il Banvit, espugnando la Enerxenia Arena di Varese nel match valevole per la 6a giornata di andata del campionato italiano Legabasket Serie A. Il tabellone, al termine dei 40′ di gioco, recita 79-83 per la formazione di coach Vucinic, che si porta a quota 8 punti in classifica. L’head coach biancoverde si è così espresso nella conferenza stampa post-partita:

Ci aspettavamo una partita dura e così è stato. Varese è probabilmente la miglior squadra dal punto di vista difensivo di tutto il campionato, quindi abbiamo dovuto disputare una partita di alto livello per portare a casa il risultato. Stiamo migliorando molto come squadra e ci stiamo pian piano avvicinando al nostro massimo potenziale“.

LASCIA UN COMMENTO