Sidigas Avellino, Vucinic lascia, contro Sassari andrà in panchina il nuovo coach Maffezzoli.

0
675

La Sidigas Scandone Avellino comunica che, al termine di un incontro nel quale Nenad Vucinic ha palesato l’assenza delle condizioni necessarie per la prosecuzione del suo incarico di head coach, le parti, prendendo atto della volontà dell’allenatore, hanno optato per la risoluzione consensuale del rapporto tecnico.

La società ringrazia Vucinic, tecnico e persona dal grande spessore umano, per il lavoro svolto sino ad oggi con passione e dedizione, qualità che lo hanno contraddistinto durante tutto il periodo del suo incarico oltre che per il senso di responsabilità dimostrato in questa circostanza: a lui va il più sentito e sincero in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera.

Contestualmente la società comunica di aver affidato l’incarico di guidare la squadra, fino al termine della stagione, a Massimo Maffezzoli. Il coach ha guidato l’allenamento odierno.

E’ Massimo Maffezzoli l’uomo scelto per guidare la prima squadra della Sidigas Scandone Avellino nell’ultima ed importante fase di campionato. Il suo esordio ufficiale da head coach avrà luogo domenica sul parquet del PalaSerradimigni di Sassari, proprio lì dove il tecnico biancoverde ha trascorso tre stagioni ricche di soddisfazioni al fianco di Romeo Sacchetti, di cui è ancora assistant coach sulla panchina della Nazionale Italiana.

Nella sua prima conferenza stampa, accanto al Direttore Sportivo Nicola Alberani, Maffezzoli ha parlato del futuro prossimo della Sidigas. è proprio il diesse biancoverde ad introdurre la conferenza:

Conosco bene Massimo, perché abbiamo lavorato con profitto a Roma qualche anno fa e ho avuto il piacere di ritrovarlo quest’estate. è un professionista serio, con le competenze tecniche e umane necessarie per interfacciarsi con questo gruppo, e che merita appieno quest’opportunità“.

La parola passa poi all’allenatore: “Ringrazio la società per questa nuova opportunità. Già quest’estate la chiamata mi aveva gratificato e anche per me c’era grande piacere nel tornare a lavorare con Alberani. è una grande sfida, che accetto con tanto entusiasmo, voglia di dimostrare e di fare bene. Dal gruppo ho trovato grande disponibilità già a partire dall’allenamento odierno, dove mi sento di poter dire di aver avuto le risposte che mi aspettavo: la richiesta al gruppo è quella di maggiore aggressività ed energia ma qualsiasi tipo di richiesta non può essere affrontata senza la giusta determinazione, per cui bisogna avere uno spirito propositivo per affrontare questa ultima parte di campionato, che deve essere un obiettivo comune a tutti. Siamo fiduciosi di riuscire a raggiungere i nostri obiettivi e tutto passerà per gli allenamenti quotidiani: non voglio fare proclami già da ora, per cui aspetteremo la risposta del campo.

Il prossimo match.Domenica andremo ad affrontare Sassari – spiega Maffezzoli – una squadra in grande forma, che viene da vittorie importanti e che comincia a vedere coinvolti tutti i giocatori che ha a disposizione. Sarà un buonissimo test per vedere se abbiamo capito che strada prendere: se vogliamo andare ai playoff dobbiamo dimostrarlo adesso. Andremo lì per fare del nostro meglio: non mi piace avere rimpianti, per cui dovremo cercare di limitare al massimo gli errori. Ci aspettiamo una risposta immediata in termini di impegno ed energia“.

LASCIA UN COMMENTO