UNISA per Universiade 2019. Oggi il tour in Ateneo delle delegazioni sportive di 59 Paesi partecipanti all’Universiade 2019.

0
834
Il saluto alle Delegazioni sportive provenienti da 59 Paesi dei 124 partecipanti alla Summer Universiade 2019. Con il “Welcome Greeting” in Senato Accademico, l’Ateneo ha dato il benvenuto ai protagonisti della manifestazione sportiva universitaria in programma dal 3 al 14 luglio in Campania. Nell’aprire l’incontro il Rettore Aurelio Tommasetti, accompagnato dalle immagini, ha passato in rassegna gli interventi realizzati e quelli in corso di realizzazione nei campus di Baronissi e Fisciano in vista della manifestazione estiva: “Tre nuovi palazzetti dello sport, un nuovo terminal bus, il villaggio degli atleti, il presidio ospedaliero, il programma volontari, le gare di Scherma e gli allenamenti del Calcio, i campi sportivi Unisa Stadium di Fisciano e Superga di Mercato San Severino. Questo è la somma dell’impegno che il nostro Ateneo sta mettendo in campo per contribuire al meglio all’Universiade 2019. Una manifestazione bella e piena di giovani che sarà un’occasione per internazionalizzare ancora di più la nostra Università, per farla conoscere al mondo e per permettere ai nostri studenti di vivere a pieno, da dentro ai campus, l’atmosfera di una grande manifestazione sportiva universitaria“. 
 
Il vicepresidente della Fisu Leonz Eder ha dichiarato: “Sono felice di essere qui quest’oggi, in un campus meraviglioso con numerosi servizi per gli studenti, servizi che supporteranno anche lo svolgimento della manifestazione. Un campus molto noto e moderno che, grazie alla sua organizzazione, potrà ospitare le discipline, le gare, gli allenamenti e tutte attività previste per l’evento“.
 
Ci si avvicina all’Universiade 2019 e i delegati dei diversi Paesi protagonisti stanno visitando le strutture sportivi coinvolte –  ha sottolineato il Commissario Universiade 2019 Gianluca Basile. Unisa per noi è un punto di forza, con il suo contesto Campus e la residenzialità che garantisce. Uno degli obiettivi è quello di lasciare impianti sportivi rinnovati al territorio e un’eredità culturale ai giovani, che sarà possibile anche grazie ai tirocini formativi, curriculari ed extracurriculari, un’occasione di esperienza lavorativa importante per i giovani“.
 
La Route della giornata ha previsto la visita al Villaggio degli Atleti Unisa-Adisurc, pronto ad ospitare i 1048 giovani atleti che saranno ospiti dell’Università, e il tour presso i nuovi tre palazzetti sportivi del campus di Baronissi, le strutture deputate ad ospitare le gare e gli allenamenti della disciplina della Scherma.

 

LASCIA UN COMMENTO