Yoga Yuga, sabato 14 e domenica 15 alla Casina del Principe.

0
378

Sabato 14 e domenica 15 settembre, dalle 10.30 fino a sera, il Collettivo Dharmayoga organizza la I° edizione di «Yoga Yuga. Spazi d’incontro per la pratica dello yoga nell’era della consapevolezza».

La manifestazione nasce per far conoscere i benefici delle pratiche spirituali tramandate da maestri di diverse scuole che indicano, nella loro diversità, il tragitto verso la stessa meta: il benessere fisico e la pace interiore.

Il Collettivo Dharmayoga, costituitosi per riunire varie scuole di yoga operanti in Campania, curerà la dimostrazione delle tecniche mediante lezioni svolte con i diversi stili e approcci della Scienza dello Yoga; ciò al fine di consentire ai partecipanti di sperimentare per approfondire la percezione della propria natura spirituale, in un contesto di condivisione adatto a tutti.
Ad arricchire l’esperienza sono in programma anche proiezioni di video e film, musica dal vivo, punti espositivi durante l’evento che si svolgerò secondo i seguenti orari: sabato dalle 10.30 alle 23 e domenica dalla 10.30 alle 22 e sarà «plastic free».

Per due giorni il Casino del Principe diventerà una sorta di grande «Ashram», dove sperimentare uno stile di vita pacifico e sostenibile e l’esperienza del benessere e della serenità che solo lo yoga sa dare e che ne ha consentito la prosecuzione per migliaia di anni.

Dallo Yoga per la Longevità, allo Yoga Integrale, dallo Hatha Yoga, allo Yoga per Bambini, dal Chandra Yoga allo Yoga Nidra, dal Kundalini Yoga allo Yantra Artha Yoga allo JayAnanda Yoga, lo spettro incredibile degli stili di questa pratica che nasce migliaia di anni fa in India avrà modo di dispiegarsi davanti al praticante che, in questo modo, avrà anche modo di trovare lo stile più adatto alle proprie esigenze. Sabato sera, la meditazione delle ore 21, sarà resa ancora più suggestiva dalla performance sonora curata da Michele Andreotti, diplomato in Musica Elettronica al Conservatorio Cimarosa di Avellino, nella sua performance dal titolo «Electroacoustic Meditation».

Partecipano alle lezioni i seguenti insegnanti: Monica Basso, Carmen Elisabetta Caiafa Kamala Manjari Devi Dasi, Emanuela di Rubbo, Cinzia Donzelli Atmabir Kaur, Roberta Famiglietti, Annalisa Carlotta Grasso, Luisa Leoncavallo e Michelangelo Melchionna.

Di seguito il programma dettagliato delle due giornate, che saranno accessibili previa sottoscrizione di una tessera associativa necessaria per la copertura assicurativa dei praticanti. Per info e contatti: www.yogayuga.wixsite.com o Facebook: Yoga Yuga

Programma

SABATO 14 SETTEMBRE

ORE 10:30 -12:00

Recuperare flessibilità ed energia attraverso la pratica dello YOGA PER LA LONGEVITA’

Con Emanuela di Rubbo

ORE 16:30-18:00

Sviluppare Armonia dell’Essere con la pratica dello YOGA INTEGRALE

Con Carmen Elisabetta Caiafa Kamala Manjari Devi Dasi

ORE 17:00 -18:30

Entrare in contatto con se stessi e con il mondo attraverso il gioco e la pratica dello YOGA PER BAMBINI

Con Annalisa Carlotta Grasso

ORE 18:30-20:00

Sperimentare la presenza e l’ascolto interiore attraverso le tecniche di HATHA YOGA

Con Luisa Leoncavallo

ORE 21:00-23:00

Live Set – ELECTROACOUSTIC MEDITATION  

Immersione meditativa sonora

a cura di Michele Andreotti

 

DOMENICA 15 SETTEMBRE

ORE 10:30-11:30

Favorire l’empatia in forma ludica con lo YOGA PER BAMBINI 

Con Roberta Famiglietti

ORE 10:30-12.00

Sperimentare l’Unione Divina con la Scienza del KUNDALINI YOGA

Con Cinzia Donzelli Atmabir Kaur

ORE 12:00-13:30

Ritrovare il benessere psicofisico attraverso le tecniche di CHANDRA YOGA

Con Roberta Famiglietti

ORE 17:00-18:00

Rigenerarsi con l’arte del rilassamento profondo dello YOGA NIDRA

Con Monica Basso

ORE 18:00 -19:30

Tornare alla propria integrità e vivere il quotidiano in piena consapevolezza attraverso le tecniche del YANTRA ARTHA YOGA

Con Monica Basso

ORE 19:30-21:00

Imparare ad affrontare con gioia le difficoltà della vita con le tecniche di JAYANANDA YOGA

Con Michelangelo Melchionna

ORE 21:00-22:00

Meditazione di gruppo e Canto conclusivo di Benedizione ai Popoli

 

LASCIA UN COMMENTO