Benevento, pronta la festa promozione, basta un punto con la Juve Stabia. Inzaghi: stagione straordinaria.

0
502
Bologna's head coach Filippo Inzaghi during the Italian serie A soccer match Bologna FC vs SS Lazio at "Dall'Ara" stadium in Bologna, Italy, 26 December 2018. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

“E’ una vigilia importante, abbiamo fatto qualcosa di straordinario, vorremmo eguagliare il record dell’Ascoli che dura da 40 anni e guadagnare la promozione in serie A con sette giornate di anticipo”: così l’allenatore del Benevento, Filippo Inzaghi in collegamento telefonico con “90° minuto sera” su Rai Due intervistato dal vice direttore di Rai Sport, Enrico Varriale. Domani ai sanniti basterà un punto contro la Juve Stabia per conquistare l’aritmetica promozione nella massima serie con 7 giornate di anticipo.

“Abbiamo fatto una stagione incredibile. Il segreto? La programmazione della società – sottolinea Inzaghi – mi hanno fatto trovare gruppo eccezionale. Ho trovato terreno fertile. Non pensavamo di avere 22 punti sulla seconda e 24 sulla terza. Se non succede da 40 anni significa che abbiamo fatto qualcosa di speciale”.

“Il Covid? All’inizio l’ultimo pensiero era il calcio – ha proseguito l’allenatore del Benevento – nell’arco del tempo le cose migliorate e poi si è capito che nel calcio non ci sono solo i giocatori, era giusto provare ripartenza. Ci manca la gente ma per ripartire è giusto che tutti facciamo un sacrificio, speriamo torni la gente che è l’essenza del calcio”.

“Che regalo vorrei per l’anno prossimo? La conferma di questo gruppo”, sottolinea. Benevento in serie A e Lazio in corsa per lo scudetto, una stagione d’oro per i fratelli Inzaghi: “Sarebbe chiedere troppo – aggiunge Filippo Inzaghi – Il calcio ci ha già dato tantissimo. Simone ha già fatto cose eccezionali. L’interruzione non ha giovato. Ora per lui più difficile, è giusto sognare ma Simone ha già fatto tantissimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here