Binari Verdi, in treno da Avellino a Gioia del Colle.

0
498

Visitare musei, prenotare attività didattiche nella natura e praticare sport arrivando in treno? Se ne è discusso durante la Convention Binari Verdi a Monticchio il 16 Ottobre in un pomeriggio assolato e piacevole. Molti i partecipanti accreditati provenienti da varie località delle vicine Regioni Campania e Puglia, alcuni giunti, per la prima volta in Basilicata per raccontare in 4 minuti la loro esperienza, le loro attività e la loro volontà di attivare un treno turistico didattico e di servizi per almeno cinque mesi all’anno dedicato ad esperienze formative “green experience” sia in treno che sulla terra ferma presso località splendide da far conoscere e valorizzare.

Un progetto proposto dalla presidente dell’associazione La Strada dei Fiori, la Consulente in Nuovi Turismi e Vice Console per il TCI Basilicata Fernanda Ruggiero e sostenuto da molte associazioni, aziende e privati cittadini presenti e non. L’associazione nasce nel 2012 a San Fele (Potenza). La Basilicata, da sempre terra di emigrazione, da pochi anni ha attivato una politica di comunicazione con i lucani nel mondo. La mission associativa è il dialogo con queste comunità estere, il riconoscimento della loro attività in Italia sia con interscambi culturali e comunicazione, sia con l’organizzazione di cammini e valorizzazione di sentieri e mobilità sostenibile. La vision associativa è la valorizzazione culturale dei luoghi con la promozione di un distretto culturale e naturalistico, un EcoMuseo che possa abbracciare tutti i comuni della tratta Avellino – Rocchetta Gioia del Colle per favorire il turismo naturalistico e attivare nuovi rapporti interregionali, favorire il Turismo di Ritorno secondo i programmi BES 2018 e URBES.

Il progetto, pertanto, serve anche come rivalorizzazione socioculturale ed economica del territorio, poiché punta alla sua riqualificazione e a evitare l’emigrazione. Quello stesso treno, che un tempo è stato utilizzato per emigrare, ora diviene anche veicolo per favorire una nuova economia green. La scienza è chiara: siamo di fronte a una crisi climatica. L’impatto del cambiamento climatico è già avvertito dalle comunità a livello globale e il nostro eccessivo sfruttamento delle risorse naturali sta spingendo la natura verso un terribile declino. Dal 1970, le popolazioni di animali selvatici sono diminuite in media del 60%.

Attualmente l’attività principale dell’ETS la Strada dei Fiori è l’animazione territoriale per una programmazione della tratta ferroviaria a fini turistici. È ferma intenzione perseguire il rilancio turistico non solo dei territori interessati direttamente da tale tratta, ma anche di quelli posti a pochi Km dalla Linea ferroviaria (ad esempio Calabritto con le sue Cascate o Filiano con le sue pitture rupestri). Collegare Avellino, Rocchetta Sant’Antonio a Gioia del Colle, equivale ad avvicinare anche i territori campani alla città di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019 che già in questi mesi incomincia a sviluppare nuove programmazioni per i prossimi anni per sostenere un eccellente futuro turistico internazionale, oggi molto attivo ed esigente.

Si intende quindi svolgere movimento sociale e potenziare il turismo dei territori in particolare far conoscere le aree naturalistiche di eccellenza contando sulla costruzione di un solido network con le associazioni locali, regionali, interregionali, nazionali e con tutte le Associazioni e Federazioni di Italiani all’Estero che verranno coinvolte nel progetto. Il 2020 sarà un anno critico per il Pianeta. In quel periodo si svolgeranno i negoziati per un accordo su un nuovo quadro globale sul tema della biodiversità, sulle azioni per contrastare i cambiamenti climatici, su un trattato per gli oceani e un rinnovato impegno per l’ambiente nell’ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

In una recente intervista Marco Lambertini, direttore generale del WWF Internazionale dice: “Il 2020 rappresenta un’opportunità imperdibile di mettere la natura al centro dei principali trattati internazionali e garantire un futuro sostenibile per le persone e la natura. La lotta alla perdita di biodiversità è inoltre essenziale per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Ci aspettiamo che tutti i Paesi promuovano tali sforzi e che, all’Assemblea generale del prossimo anno, mettano il loro peso politico dietro a questa necessità per le Nazioni Unite di una Dichiarazione di emergenza per la natura e le persone”.

La Convention Binari Verdi ha visto una partecipazione importante di imprenditori come Gerardo Giuratrabocchetti titolare delle Cantine del Notaio e Paride Leone per Cantine Terre dei Re e in qualità di Presidente Slow Food, Regione Basilicata, Paola Saraceno titolare dell’Azienda casearia Fattorie Donna Giulia. Molti gli operatori turistici locali che credono fermamente nel loro territorio se pur poco vissuto durante tutto l’anno come la cuoca Silvana Felicetta Colucci titolare del Ristorante Pizzeria Lago Grande che è rimasta colpita sia dall’entusiasmo dei ragazzi formati in progettazione turistica integrata OMCTI e sia per l’entusiasmo professionale degli interventi i cosiddetti speech che hanno consentito per circa tre ore molti interventi dinamici e operativi.

Molti anche gli interventi e saluti giunti con email essendo un giorno lavorativo quali i saluti di Pietro Mitrione e di Valentina Corvigno Presidente dell’Associazione In Locomotivi, Luigi Mighali Presidente dell’associazione Rotaie di Puglia di Lecce e Pietro Calabrese per il Comitato cittadino di Lagonegro per la riattivazione ferroviaria Sicignano/Lagonegro e di Carmela Sinisi dell’Associazione Alda Merini di Venosa. Vicini all’iniziativa anche Giuseppe Ticchio della Federazione dei Lucani e del Comitato sanfelesi in Svizzera, Elisa Chieca Assessore al Turismo del Comune di San Fele, Michele Metallo Sindaco del Comune di Ruvo del Monte e Felicetta Lorenzo Sindaco di Rapone, Dario Bavaro per l’Associazione Cairano 7X e il Sindaco di Cairano Luigi De Angelis, il fotografo antropologo Fiore S.Barbato.

Presenti per Touring Club Italiano il Consigliere Nazionale e Console per la Regione Campania  Giovanni Pandolfo, per il Corpo Consolare della Basilicata Eligio Carretta Console onorario per il Vulture. Per le istituzioni presenti Luigi Scaglione Presidente del Centro Internazionale Lucani nel Mondo,  il Sindaco di Calitri Michele Di Maio, Maurizio Mesce consigliere Comune di Atella, Mario Musacchio delegato WWWF Basilicata, Michele Fumagallo per Il Manifesto,Luigi Gaudiosi Assoapi di Avellino, Antonio Morabito Ass.Si resto in Irpinia, Alessandra Tamburiello e Marirosa Del Po per il Comitato cittadino Sinemetu di Venosa per la riattivazione della Rocchetta S.A. – Gioia del Colle, Mario Saluzzi Direttore Pinacoteca di Palazzo San Gervasio, Mariantonietta Tudisco guida turistica del Vulture Naturavventura, Antonio Stabile Associazione La Tenda del Bivacco, Raffaella Galella e Michele Moscaritolo del CAI Sezione di Melfi, Donata Garruto dell’Agenzia Bramea Viaggi di Rionero in Vulture, Paola Scalcione per l’Associazione Casa Natural e guida autorizzata città di Matera, Giovanni Di Mattia per il Gruppo Calabritto Escursioni, Margherita Lardieri, Chiara Natale e il Presidente per la Proloco Alta Irpinia Tony Lucido di Sant’Angelo dei Lombardi, Donato Michele Mazzeo Presidente Basilicata Arbereshe Edizioni LEM Italia e Direttivo Club UNESCO Vulture, Giovanni Torreggiani per l’Associazione Amici di Monticchio, Andreas Cignarella della Proloco Terra di Sant’Andrea, Alessandro Manfredi di Vulturemotion, Federico Curci e Pasquale Ceccia operatori cinetelevisivi, il pittore maestro Virgilio Del Guercio di Calabritto e tanti altri ospiti.

Tra tutti i presenti accreditati estratta una splendida tenda da campeggio tre posti offerta da una nota azienda irpina specializzata in turismo all’aria aperta e turismo sportivo naturalistico Eligio Romano di Atripalda Ferrino Store rappresentata da Marco Romano che ha partecipato con piacere alla giornata con distribuzione di ottimo materiale informativo. Una nota azienda di acque minerali ha omaggiato ai presenti salutare acqua minerale a Km 0. Interventi dell’Azienda Vitiello di Ariano Irpino rappresentata da Massimo Vitiello con la distribuzione di materiale informativo sugli impianti di fitodepurazione che unitamente a depliant dei Comuni Bandiere Arancioni hanno permesso ai presenti di comprendere come il percorso per ottimizzare i luoghi e generare economia turistica necessita di lavoro costante e quotidiano. Promossi il Museo Etnografico Beniamino Tartaglia di Aquilonia grazie alle tenaci Antonietta Di Martino, Raffaele Sibilia, Gerarda Coppola, il nuovo Museo Carpini di Filiano con il Presidente Vito Sabia della Pro loco di Filiano e il magico Museo dell’Arte Arundiana di Borgo di Sant’Ilario con Pasquale Dintrono di Live in Vulture e consigliere del Comune di Atella con delega al Turismo. Ottimo il lavoro a distanza svolto da Emanuela Di Gugliemo e Giorgia Galleri, Stefania Sibilio, Laura Santoro che rispettivamente da Napoli da Alghero, da Matera e da Melito Irpino hanno contribuito con entusiasmo al successo della Convention lavorando sulla comunicazione. Eccellente il lavoro volontario di Ramona Del Priore, Alfonsina Casarella, Gerardina Lucadamo e Paola Fasano della Cooperativa Carmasius con sede legale Sant’Angelo dei Lombardi, un gruppo di giovani donne irpine che con professionalità e dinamismo hanno accolto i partecipanti unitamente al personale competente della struttura che ha ospitato gratuitamente l’incontro, l’Hotel Borgo Villa Maria di Monticchio Laghi, luogo molto gradito per la qualità della location e dei servizi offerti.

Binari Verdi un progetto nato da Fernanda Ruggiero nell’ambito dell’esperienza formativa FQTS 2020 Formazione Quadri per il Terzo Settore. Fra i risultati auspicabili rientra innanzitutto quello di mettere insieme le reti territoriali delle associazioni delle Regioni Campania, Basilicata e Puglia. Questa nuova rete potrà a sua volta relazionarsi con altre reti, coinvolgendo anche gli irpini, i lucani, i pugliesi nel mondo. Una volta messa in funzione la tratta turistica, essa sarà parte di un circuito nazionale di treni storici e di treni turistici. Molti sono i treni già attivati in Irpinia da pochi mesi con successo di pubblico per eventi denominati Irpinia Express – il treno della mobilità dolce quali il Treno Rosa, il Treno delle DOCG, il Treno delle Castagne, il treno per il Nero di Bagnoli, treni didattici per Conza della Campania e Teora seguiti dall’Associazione In Locomotivi in collaborazione con AMODO Alleanza Mobilità Dolce, Fondazione FS Italiane e Touring Club Italiano e molti sono quelli turistici attivi da tempo in Italia come il treno del Parco della Majella, il Trenino rosso del Bernina, il piccolo trenino del Renon e tanti altri.

Per parlare di prodotto treno dobbiamo oltre che promuovere treni storici creare tuttavia prodotti diversificati che saranno la chiave di volta per la rinascita economica e sostenibile dei territori attraversati e per questo c’è bisogno di tutti, aziende, associazioni, operatori turistici, Enti per sostenere l’idea progetto e per definire in Dicembre 2019 un protocollo d’intesa a dimostrazione del reale interesse. Prossimo appuntamento per la Convention Binari Verdi, il 1 Dicembre 2019 alle ore 10,00 presso l’aula didattica dell’Azienda Fattorie Donna Giulia di Atella, azienda casearia e fattoria didattica tra le più rinomate della Basilicata. Seguirà pranzo convenzionato presso nota struttura turistica ai Laghi di Monticchio con successiva visita dei Musei e Abazia di San Michele. La conclusione della giornata sarà affidata a Gerardo Giuratrabocchetti che accompagnerà i partecipanti per una visita guidata emozionale ed olfattiva presso la sua suggestiva Cantina del Notaio a Rionero in Vulture. La convention sarà anticipata da due Focus per associazioni e operatori turistici previsti a Ruvo del Monte il giorno 9 Novembre presso la Sala Consiliare del Municipio e a Calitri il 16 Novembre presso la centralissima Sala della Musica entrambi gli incontri alle ore 18.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here