CAI Avellino organizza camminata lungo via Francigena.

0
431
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Logo CaiLa sezione Cai Avellino, il Touring Club Italiano – Club di Territorio Terre di Irpinia e l’Associazione Sinergie di Bisaccia stanno organizzando  un cammino lungo la Via Francigena, con partenza da  Canterbury indirezione Roma e passando da Dover, per una esperienza veramente  unica. Ma cosa si prova si cammina lungo l’antica via Francigena?  Non è un’esperienza di tutti i giorni quella dipercorrere sentieri battuti da più di 1000 anni da monaci, vescovi, viaggiatori, scrittori, vagabondi.Ma come si riconoscevano fra di loro i pellegrini? Una pratica ancora diffusa oggi fra chi affronta ilCammino di Santiago de Compostela, ma anche la Via Francigena, è quella di salutarsi al suono di “Ultreya”(sempre più avanti) e di rispondersi “Suseya” (sempre più in alto), cioè un augurio di buon cammino, nonsolo nel senso fisico ma  anche in quello spirituale.

800px-Via-Francigena-Signposts-In-Italy-2012Con l’ingombrante petaso in testa, il cappello tipico dei viandanti dal tempo dei macedoni, i pellegrini avanzavano sotto la pioggia battente e sotto il sole cocente senza mai guardarsi indietro.Quando la tramontana iniziava a soffiare più forte, l’intrepido pellegrino si rintanava nel pesante mantello.La piccola bisaccia legata alla vita custodiva i pochi spiccioli per il viaggio; la strada è lunga ed il pellegrinosapeva che non gli sarebbero bastati per sostentarsi fino a Roma, ma confidava nella carità di chi avrebbeincontrato lungo il cammino.I pellegrini moderni sono molto diversi dagli antichi viaggiatori del Medioevo ma spesso sono animati dallostesso fuoco di scoperta e misticismo di un tempo.

Con comodi scarponcini, zaino regolabile, maglietta,felpa, giacca a vento e k-way tutto è molto più facile, ma 1600 chilometri attraverso luoghi che non siconoscono, con il peso sulle spalle, il sole a picco, la pioggia, il vento, le piaghe ai piedi e pochi ricoverilungo la via dove trascorrere la notte, sono una vera avventura anche nel ventunesimo secolo.Il cammino si svolgerà nel periodo 1° settembre – 18 novembre 2016 e prevede tre percorsi della durata diuna settimana ciascuna  e si rivolge a chi vuole vivere questa esperienza davvero irripetibile.Coloro che sono interessati possono dare la loro adesione a Donato Celia al numero   377 160 31 72 o cone- mail all’indirizzo donato.cela@libero.it.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here