Domenica di ballottaggi, Cipriano e Festa si sfidano all’ultimo voto.

0
1455
Kyneticsocial agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin, acquista mi piace e follower italiani garantiti ed aumenta la visibilità dei tuoi social

Si chiuderà domenica 9 giugno la partita per l’elezione del nuovo sindaco di Avellino. Le urne saranno aperte dalle ore 07.00 alle 23.00. Ieri sera gli ultimi comizi di una campagna elettorale aspra, che al secondo turno vede confrontarsi due schieramenti di centrosinistra. Al ballottaggio per la guida di Palazzo di Città ci sono infatti: Luca Cipriano, candidato da una coalizione con all’interno una lista marchiata Partito democratico e tre civiche, e che gode dell’appoggio di tre dei quattro consiglieri regionali irpini (Maurizio Petracca, Rosetta D’Amelio e Carlo Iannace); e Gianluca Festa, a capo di un’alleanza tutta civica, ma sostenuta dall’imprenditore Angelo D’Agostino e dal parlamentare sannita Pd Umberto Del Basso De Caro. Per l’ex vicesindaco di Galasso ed ex consigliere provinciale anche l’endorsement di Francesco Todisco, attuale consigliere del presidente De Luca per le aree interne.

Nessun apparentamento ufficiale con i partiti (Lega, Forza Italia e M5S) dopo i risultati del primo turno, che hanno visto Cipriano prevalere di tre punti percentuali su Festa. Ma per l’ex presidente del Teatro Gesualdo si sono dichiarati a favore due dei sette candidati sindaco scesi in campo a fine aprile: Dino Preziosi con la sua civica “La svolta” e Massimo Passaro di Cittadini in Movimento. Il ballottaggio assegnerà ben quindi 15 seggi in Consiglio comunale. Al momento, gli unici a potersi dire certamente consiglieri sono: Luca Cipriano, Leonardo Festa, Ettore Iacovacci, Franco Russo, Nicola Giordano, Carmine Montanile, Francesco Iandolo, Gianluca Festa, Giuseppe Negrone, Laura Nargi, Gianluca Gaeta, Stefano Luongo, Diego Guerriero, Ferdinando Picariello, Luigi Urciuoli, Dino Preziosi, Amalio Santoro e Biancamaria D’Agostino. Complessivamente alla maggioranza andranno 20 seggi, dodici alle opposizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here