Estate in Irpinia, presentata la V edizione, primo appuntamento domenica 19 a Lioni.

0
694
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


“Estate in Irpinia” è giunta alla sua quinta edizione, la programmazione turistica e culturale di Info Irpinia si presenta con speciali novità: su tutte, la costruzione di tappe che saranno dei veri e propri eventi esperienziali, da vivere a stretto contatto con natura, paesaggio e tradizioni irpine.

Cinque appuntamenti, uno al mese da maggio a settembre, e non uno di più anche per portare avanti interessanti collaborazioni con altre realtà ed alcuni bei progetti: “Date studiate quindi anche per essere complementari ad altro, non solo per fare rete, quindi, quanto piuttosto per essere rete, insieme a tanti che hanno a cuore il territorio. È anche questo il nostro impegno: lavorare in sinergia per uno sviluppo sostenibile fatto di turismo lento e dolce, di contrasto allo spopolamento, di benessere e divertimento. Noi ci crediamo, Info Irpinia ci crede: partecipate perché l’Irpinia merita e vi sorprenderà! Vi aspettiamo!”.

Cinque le tappe che da maggio a settembre permetteranno ai partecipanti di conoscere le tradizioni legate ad ogni itinerario. Per finire il due giugno con il viaggio sul treno storico.

Prima tappa il 19 maggio a Lioni dove, attraverso le voci di chi ha vissuto il terremoto e chi ne ha ascoltato i racconti, si visiteranno i principali monumenti del paese, simboli di un evento che ha cambiato per sempre la storia dell’Irpinia. Si proseguirà poi il 23 giugno con un percorso trekking da Frigento a Sturno. Dopo aver ammirato il meraviglioso panorama dei Limiti, i partecipanti affronteranno 6 chilometri di cammino tra relax con lo yoga e passeggiate nel percorso naturalistico. Il 21 luglio sarà la volta di Caposele, tra le sorgenti del Sele e la secolare tradizione delle Matasse con i Ceci, piatto tipico del posto. Un altro percorso trekking l’11 agosto a Lacedonia fino alla Quercia plurisecolare del bosco di Origlio, non prima di aver visitato il centro storico e il Museo Antropologico Visivo Irpino. Ultima tappa il 22 settembre a Candida, con un tour enologico nelle cantine storiche, la raccolta e la pigiatura dell’uva come si faceva un tempo, e alla scoperta della rigenerazione del borgo avvenuta negli ultimi anni.

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here