Ex Isochimica: approvato accordo di programma. Dalla Regione un milione e seicentomila euro per i primi interventi.

0
61

2012517_122917296_12652859_000_ISOCHIMICAÈ pari ad 1 milione e 600 mila euro la somma messa a disposizione della Regione Campania per i primi interventi di messa in sicurezza, caratterizzazione e bonifica dell’area dell’ex stabilimento Isochimica.

Con lo schema di Accordo di Programma con il Comune di Avellino approvato ieri dalla Giunta su proposta dell’assessore all’Ambiente Giovanni Romano e al Bilancio Gaetano Giancane, la Regione si è impegnata altresì ad avviare le procedure per individuare idonee ed adeguate fonti di finanziamento per le successive attività di bonifiche.

Il Comune di Avellino, a sua volta, svolgerà le funzioni di stazione appaltante, di responsabile del procedimento, di direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza, e curerà la progettazione, la verifica e la validazione dei progetti da appaltare, incluso il conseguimento dei pareri e delle autorizzazioni necessarie per l’avvio delle procedure di appalto, oltre alla progettazione di eventuali varianti in fase di esecuzione dei lavori. Gli interventi disciplinati dall’Accordo saranno eseguiti in danno al soggetto obbligato perché il sito non è di proprietà pubblica.

Il Comune di Avellino curerà a tal fine la predisposizione di tutti gli atti necessari per l’attivazione e l’esecuzione in danno (identificazione dei responsabili della contaminazione con la relativa diffida).

“Manteniamo l’impegno – dichiara l’assessore Romano – assunto dal presidente Caldoro e da tutta la Giunta regionale. La bonifica dell’area ex Isochimica è importante, sia in relazione alla gravità della situazione ereditata da decenni di disinteresse, sia perché è giusto dare ai cittadini una prima risposta, chiara e concreta, finalizzata a superare le sterili polemiche e garantire la leale collaborazione istituzionale tra Enti per la salvaguardia della salute e della sicurezza dei residenti nella zona. Ancora una volta, responsabilmente rimediamo ai ritardi ed alle mancanze di altri.”

LASCIA UN COMMENTO