Film su Lacedonia all’Ethno Film Festival in Croazia.

0
964

Il film documentario “5×7 – il paese in una scatola” del regista romano Michele Citonigià Miglior Documentario del Vittoria Peace Film Festival e vincitore di Intima Lente/Intimate Lens Festival of Visual Ethnography, nonché insignito di altri premi in diversi festival di cortometraggi fra India, Indonesia, Giappone e Stati Uniti, è stato premiato come Best Artist Film del Procida International Film Festival ed è attualmente in concorso in unaltrmanifestazione internazionale di cinema etnografico, la 17ma edizione dell’Ethno Film Festival The Heart of Slavonia, che si svolge il 29-30 giugno nella città croata di Djakovo.

Il festival croato ha selezionato il film di Citoni insieme ad altri 12, tra 222 titoli provenienti da oltre 50 paesi. Ma la pandemia ha costretto l‘associazione Đakovački rezovi e il Foto – Kino Klub Đakovoche organizzano la manifestazione, a spostare il festival dalle strade del centro storico di Djakovo al web.

Pertanto alle 21:00 del 30 giugno “5×7 – il paese in una scatola” aprirà le proiezioni serali del festival di Djakovo in diretta webIl link alla diretta Youtube è pubblicato sui siti e sulle pagine Facebook di Đakovački rezovi e Foto – Kino Klub Đakovo:

http://djakovacki-rezovi.hr/

http://fkk-djakovo.hr/

Qui il programma completo del festival, con proiezioni la mattina e la sera:

http://djakovacki-rezovi.hr/projection-schedule-of-the-17th-international-ethno-film-festival-the-heart-of-slavonia/

In 37 minuti il documentario di Michele Citoni racconta una storia del nostro Sud interno, un episodio sconosciuto ma importante della pratica dell’etnografia visuale, la piccola grande impresa di prendersi cura di un territorio in piena crisi di spopolamento e di immaginare per esso un futuro attraverso la cultura. La storia è quella della realizzazione, nel 1957, di1801 fotografie che ritraggono la comunità di Lacedonia (Av), per opera di Frank Cancianstudente americano che in seguito a questa esperienza diventerà antropologo e si dedicherà alla ricerca e all’insegnamento lasciando in secondo piano la sua passione per la fotografia. Circa sessant’anni dopo le foto vengono riscoperte e si riallaccia l’antico legame tra l’anziano professore, ormai in pensione, e gli abitanti del piccolo paese dell’entroterra campano, dove nel 2017, alla presenza di Cancian, nasce il MAVI – Museo Antropologico Visivo Irpino, che espone le stampe fotografiche e ne custodisce i negativi.

Il documentario “5×7 – il paese in una scatola” è stato realizzato da Michele Citoni per il MAVI e prodotto dall’autore in collaborazione con l’associazione LaPilart, la Pro Loco Gino Chicone di Lacedonia e l’Amministrazione comunale di LacedoniaIl montaggio è firmato dRoberto Mencherini, le musiche sono gentilmente concesse dai napoletani KuNa e dal maestro irpino Pasquale Innarella.

Ma il viaggio del film prosegue ancora: al momento è stata preannunciata la selezione nei festival statunitensi The Impact DOCS Awards (California), Docs Without Borders (Delaware) e Footcandle Film Festival (North Carolina) e nel brasiliano Fest Cine Pedra Azul, tutti programmati nei prossimi mesi estivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here