Inquinamento, Legambiente: serve biodigestore.

0
1113
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano


Il sindaco Festa, dopo mesi di immobilismo, comincia a battere qualche colpo sul fronte della lotta allo smog ma per Legambiente è ancora troppo poco.

“Bene la collaborazione con l’università di Salerno ma qui servono atti concreti, provvedimenti specifici contro chi inquina – spiega il presidente Antonio Di Gisi – perchè il problema è qui e adesso e il tema della salute deve essere una priorità”.

Sul divieto degli abbruciamenti non basta che si muova solo il capoluogo, è necessario che Avellino faccia da apripista per i comuni dell’hinterland, altrimenti è tutto inutile e non possiamo esclusivamente colpevolizzare gli agricoltori. “La soluzione anche per loro si chiama biodigestore.”.

L’inquinamento atmosferico continua ad avere impatti significativi sulla salute della popolazione e allora il Comune si gioca la carta della collaborazione con l’università di Salerno.

La giunta Festa ha dato il via libera alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Dipartimento di Chimica e Biologia A.Zambelli” per attività di cooperazione inter-istituzionale sul tema della salvaguardia ambientale, con particolare riferimento alla qualità dell’aria del capoluogo.

Di Gisi rilancia poi l’istituzione della consulta ambientale ad Avellino, necessaria per far sì che le questioni ambientali vengano trattate in maniera tempestiva e non rimangano accantonate ancora una volta.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here