Riqualificazione e sicurezza degli spazi: nove progetti finanziati all’Ateneo.

0
82

logounivcenterContinua l’impegno dell’Ateneo a favore della riqualificazione e della messa in sicurezza degli spazi. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato – con Decreto del 4 luglio 2014 – tutti e nove i progetti presentati dall’Università di Salerno. Nell’ambito del risparmio energetico e della produzione da fonti rinnovabili, tra gli interventi finanziati in prima istanza, con un totale di € 4.700.000,00, rientrano:

–          Riqualificazione energetica degli impianti meccanici centralizzati del campus di Fisciano (€ 1.722.301,49);

–          Lavori di ristrutturazione della Biblioteca Centrale di Ateneo (€ 281.152,77);

–          Ampliamento del parco fotovoltaico nei campus di Fisciano e Baronissi (€ 1.169.041,30);

–          Impianto di cogenerazione a servizio del campus di Fisciano e delle residenze universitarie (€ 1.614.253,15).

 

Con nota del 18 febbraio 2015 il MISE ha comunicato la nuova disponibilità di risorse aggiuntive per il finanziamento di tutti gli interventi per i quali l’Università di Salerno aveva presentato istanza di cofinanziamento, includendo i seguenti progetti per un totale di ulteriori € 11.000.000,00:

–          Adeguamento dei sistemi di illuminazione interna ed esterna con utilizzo di sorgenti luminose di tipo innovativo per i due campus, con piattaforma HW/SW di telegestione – Lotto I e II (€ 4642146,9);

–          Ristrutturazione edilizia del complesso ex Immacolata Concezione – Fisciano (€ 431.107,88);

–          Manutenzione straordinaria infissi – Edifici Primo Blocco – Campus di Fisciano – Lotto I e II (€ 6006798,94).

“Il campus universitario di Salerno – ha dichiarato il Rettore Tommasetti – rappresenta un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale. Completato il suo assetto urbanistico, attualmente è necessario pianificare, individuando specifiche fonti di finanziamento, importanti interventi di manutenzione e ammodernamento finalizzati alla rigenerazione delle strutture. Grazie ai circa 15.000.000 euro stanziati dal MISE, riusciamo a realizzare importanti opere nell’ambito dell’efficienza e del risparmio energetico, garantendo non solo la riqualificazione degli ambienti, ma anche la messa in sicurezza degli spazi. Questi interventi di inizio anno si affiancano a quelli già realizzati nel 2014: dalle residenze universitarie ai laboratori di Baronissi, dalla rimodulazione del Rettorato fino alla nuova Sala Stampa di Ateneo che sarà inaugurata lunedì prossimo ed intitolata all’indimenticato Biagio Agnes”.

LASCIA UN COMMENTO