L'inaugurazione dell'Eco-Museo del Vino apre il salotto dei vini buoni a Montemarano.

0
532
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Comincia con un grande successo di pubblico la “Festa del Vino. Montemarano salotto dei vini buoni.”, evento enologico con il quale si inaugura l’apertura dell’Eco-Museo del Vino MUVIM, allestito all’interno del restaurato Palazzo-Castello Medievale di Montemarano.

L’intervento è stato realizzato grazie ai finanziamenti ottenuti nell’ambito dei Progetti Integrati Rurali per le Aree Protette (P.I.R.A.P.) Parco Regionale dei Monti Picentini – Misura 313 del PSR Campania 2007/2013 e Misura 321.

Molto seguito il convegno di apertura sul tema “Agricoltura: da sostentamento a progetto imprenditoriale”, durante il quale è stato presentato il progetto nella sua globalità e si è proceduto al confronto con rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali.

Grande successo anche per il Laboratorio del Vino “Il Taurasi DOCG e il suo areale – Irpinia Aglianico DOC” a cura del Consorzio Tutela Vini d’Irpinia e per le degustazioni di street food tipico all’interno dell’Hub Territorio, a cura degli chef stellati irpini Paolo Barrale del Ristorante Marennà, Carmine Fischetti del Ristorante Oasis, Antonio Pisaniello de La Locanda di Bu e Carmen Vecchione di Dolciarte. Ai loro piatti si sono aggiunte le pietanze tipiche preparate dalle associazioni locali. Il tutto accompagnato dai vini delle storiche cantine irpine e delle aziende vitivinicole del territorio di Montemarano. Queste ultime sono protagoniste, questa mattina, del convegno “Montemarano e il vino: il racconto di un’identità culturale”. Il pomeriggio sarà dedicato, invece, alle aziende irpine d’eccellenza operanti nel settore vitivinicolo, con il convegno tecnico “Il Salotto del vino: dall’impresa al cortometraggio”. L’incontro comincerà con i saluti di Beniamino Palmieri, Sindaco di Montemarano e di Domenico Gambacorta, Presidente Provincia di Avellino, seguiti dall’introduzione  a cura di Luigi Moio, Università degli Studi di Napoli Federico II. Sono previsti gli interventi di: Milena Pepe, Presidente Consorzio Tutela Vini d’Irpinia; Domenico Bosco, Responsabile Vino Coldiretti Nazionale; Pietro Caterini, Dirigente Scolastico Istituto Agrario “F. De Sanctis” Avellino; Antonio Di Pietro, Presidente Cooperativa Antica Hirpinia; Roberto Di Meo, Cantine Di Meo; Pres. Ass. Enologi Regione Campania; Francesco Domini, Cantine Feudi di San Gregorio; Antonio Caggiano, Cantine Caggiano; Walter Mastroberardino, Cantine Terredora; Salvatore Molettieri, Cantine Salvatore Molettieri; Andrea D’Ambrosio, Regista. Le conclusioni saranno affidate a Maurizio Petracca, Presidente Commissione Agricoltura Consiglio Regione Campania e Rosetta D’Amelio, Presidente Consiglio Regione Campania. Moderano: Luciano Pignataro, Giornalista Slow Wine, resp. Campania e Annibale Discepolo, Giornalista. Ai vini delle cantine che parteciperanno al convegno sarà anche dedicata una degustazione verticale, condotta dal giornalista eno-gastronomico Francesco Turri, dedicata al ventennale della DOCG. Mostre, workshop e visite guidate andranno a completare l’ultima giornata dell’evento dedicato alla celebrazione del vitigno Aglianico, in un’atmosfera coinvolgente grazie alla musica e al folklore popolare che caratterizza, da sempre, Montamarano.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here