Morto Lee Iacocca, fu presidente di Ford e Chrysler, aveva 94 anni ed era originario di San Marco dei Cavoti.

0
1338
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

E’ morto in America, dove è nato da genitori originari di San MArco dei Cavoti, in provincia di Benevento, ed è sempre vissuto Antonio Lidio “Lee” Iacocca. Aveva 94 anni presidente di Ford alla fine degli anni ’70 e negli anni ’80 amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione della Chrysler, che salvo’ dalla bancarotta. Il suo nome è legato ad alcuni modelli di auto come la Ford Mustang. E’ stato il protagonista straordinario della storia industriale degli Stati Uniti d’America e in particolare della storia dell’auto.

A tracciarne il ricordo è il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria: “L’ingegnere Lee Iacocca ha scritto pagine e pagine di successi indimenticabili nella pur triste, spesso dolorosa e tragica vicenda della emigrazione di decine di milioni di italiani. Dai piccoli paesini del Sannio e dallo stesso capoluogo Benevento, subito dopo l’Unità d’Italia e, purtroppo, ancora oggi, sono partite decine e decine di migliaia di concittadini, così come, del resto, si è registrato in gran parte del Paese. Lee Iacocca è stato probabilmente il Sannita più noto al mondo – ha affermato il presidente della Provincia -; ma, in oltre un secolo e mezzo, moltissimi altri nostri concittadini si sono segnalati in tutti gli angoli del pianeta per aver raggiunto traguardi eccellenti nel campo dell’imprenditoria, dell’economia, della politica, della letteratura, della filosofia, della scienza, del giornalismo, dell’arte”.

Di Maria ha, quindi, aggiunto: “Saggiamente nel 2002 la Provincia di Benevento gli conferì il “Premio Gladiatore sannita” e l’Università degli studi del Sannio la Laurea “honoris causa” perché egli divenne un top manager nel campo dell’automobile dopo un prestigioso “cursus honorum”. La motivazione del “Premio Gladiatore sannita” recitava: «autentico “self made man”, protagonistaassoluto della storia dell’automobile, ha dato prova, nel corso della sua prestigiosa carriera di top manager delle più importanti industrie degli Stati Uniti, di eccezionali capacità inventive edirigenziali, portando al successo prodotti che sono entrati nella leggenda della storia industriale planetaria, e facendosi, così, interprete delle migliori qualità delle genti del Sannio». E proprio questo straordinario contributo che i Sanniti hanno dato alla crescita sociale, economica e civile di tanti Paesi che io voglio qui sottolineare. Quei riconoscimenti della Provincia e dell’Università del Sannio”, ha concluso il presidente della Provincia di Benevento, “vollero essere, io credo, oltre che un omaggio a Lee Iacocca anche quei Sanniti che non trovarono quella stessa fortuna all’estero o che addirittura in “America” non riuscirono nemmeno ad arrivarci. Lee Iacocca resterà nel cuore del popolo Sannita anche per quanto volle fare a favore della sua terra di origine, in particolare per i giovani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here