Mercogliano comune pilota per implementazione fibra ottica Telecom.

0
590

foto_fibra_otticaLa Città di Mercogliano individuata comune pilota per l’implementazione dei collegamenti in fibra ottica.

La Telecom Italia, ha iniziato i lavori di cablatura della fibra che andrà a costituire  l’anello per il collegamento veloce al fine di massimizzare e migliorare l’erogazione dei servizi on line per i Cittadini, le Imprese e gli Enti.

Attraverso la realizzazione dei diversi interventi pianificati dalla Regione Campania si intende azzerare il digital divide (che riguarda il 3,6% della popolazione campana) entro il 2015.
E’ prevista l’occupazione diretta di 180 persone (progettisti, tecnici, operai) impegnate in 90 cantieri mobili per la realizzazione di reti in fibra ottica e circa 300 cantieri per l’installazione di apparati elettronici di varie tipologie.
Le risorse per questi interventi da realizzare sono pari a 35 milioni.
La Campania è la prima regione ad avviare il bando del Piano strategico nazionale per la banda ultra larga, con il Grande progetto “Allargare la rete banda larga e sviluppo digitale in Campania”, pari a 122 milioni.

Con il Piano saranno collegati ad oltre 30 mega 60 comuni (tra i quali Mercogliano) e 700 mila unità immobiliari.

Il beneficio occupazionale derivante dall’intervento vedrà l’impiego diretto di circa 1.000 occupati per quasi 3 anni nei settori impiantistico,civile, elettronico e telecomunicazioni, oltre l’indotto a lungo termine che le infrastrutture di rete sono in grado di creare, a partire dai produttori di apparati, dagli operatori di TLC e ai lavori con competenze ICT.

Per effetto di questo intervento, entro il 2015 il 32% del totale delle unità immobiliari campane viaggerà in banda ultra larga e, aggiungendo anche i piani degli operatori privati, la Campania potrà vantare una copertura infrastrutturale degna dei Paesi europei più all’avanguardia, pari al 53% dei cittadini.
La Città di Mercogliano dovrà agganciare l’opportunità di sviluppo dell’economia digitale con particolare attenzione all’economia turistica rurale e sociale con servizi alle persone, anche attraverso il terzo settore e nel contempo creare prospettive alle nuove generazioni grazie al forte finanziamento dell’U.E. nel settore digitale.
Tutte le aree interne e quindi la Città di Mercogliano,  in sinergia, dovranno rientrare nel circuito virtuoso della nuova economia con l’auspicio di maggiori e migliori servizi ai cittadini.

LASCIA UN COMMENTO