Avellino, il cuore non basta, vittoria inutile a Bologna.

0
79
caciaSul clamoroso svarione di Frattali e sulla traversa di Castaldo si sono infranti i sogni di uno stoico Avellino.
Gli irpini fanno tremare il Dall’Ara fino all’ultimo secondo, vincono ma non centrano la finalissima per la serie A per il peggior piazzamento nella fase regolare della stagione.
Un’eliminazione che fa ancor più male in considerazione del gol in fuorigioco che ha consentito al Bologna di sbancare il Partenio.
L’Avellino ha giocato a viso aperto ed ha chiuso avanti il primo tempo grazie a due prodezze di Trotta. Poi Frattali ha fatto la frittate ed ha frenato l’impeto irpino contro un Bologna che arrancava e sembrava non averne più.
Kone ha riacceso la speranza a cinque minuti dal termine, poi la clamorosa traversa di Castaldo nel recupero con il pallone che ha beffardamente danzato nei pressi della linea di porta ma non è entrato.
In finale va il Bologna. L’Avellino esce a testa altissima e tra gli applausi dei tifosi.
BOLOGNA-AVELLINO 2-3

Bologna: Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Ferrari, Masina; Casarini (79′ Buchel), Matuzalem, Laribi; Krsticic (52′ Maietta); Acquafresca (46′ Cacia), Sansone. All.: Rossi.
Avellino: Frattali; Bittante, Ely, Vergara, Visconti; Kone, Arini, Regoli (53′ Almici); Zito (65′ Castaldo); Mokulu (57′ Comi), Trotta. All.: Rastelli.
Marcatori: 2 Trotta (A), Acquafresca (B), Cacia (B), Kone (A)
Ammoniti: Laribi (B), Da Costa (B), Oikonomou (B), Kone (A), Buchel (B), Bittante (A)

 

LASCIA UN COMMENTO