CASTELLARTE 2014 – EffettoTerra – XXI Festival Internazionale di Artisti di Strada Dal 25/07/2014 al 27/07/2014 a Capocastello di Mercogliano.

0
166

locandinacastellarteRassegna di artisti in strada che, quest’anno, vuole creare un momento di incontro e discussione sulla “terra”, Grande Madre.

Dal 1994 Castellarte è il primo Festival a essere diventato tematico. Ogni anno, infatti, abbiamo sentito l’esigenza di andare oltre il puro e semplice divertimento per assecondare la vocazione della strada a essere luogo d’incontro e di confronto su argomenti e spunti tratti dalla realtà circostante.

Quest’anno, abbiamo voluto dar voce a chi ha scelto l’agricoltura per creare eccellenza in Irpinia. E’ questo l’Effetto Terra che abbiamo voluto evidenziare, riconoscendo il merito agli imprenditori, piccoli e meno piccoli, che hanno scelto di dare fiducia alle antiche vocazioni dei nostri territori, applicando però criteri produttivi che privilegiano la sostenibilità e la salubrità dei prodotti, piuttosto che il profitto industriale.

Artisti 2014
Arte circense, SenmaruKagami

Torna a Castellarte il giapponese SenmaruKagami che ci presenta la Daikagura, una cerimonia sacra che nasce come talismano per scacciare il male e che oggi è diventata un’attrazione per la gente. L’artista, indossando un kimono ci presenta uno spettacolo tradizionale di giocoleria giapponese, fatto di anelli metallici, sfere, scatole e molti altri oggetti fatti girare su un ombrello, tazze tenute in equilibrio su un lungo palo, e tanti altri numeri di giocoleria, con grande abilità. Un numero affascinante e inconsueto che non è facile vedere dal vivo.

Musica/Arte circense, Slick Steve & The Gangsters, Italia

Quartetto esplosivo nato a Brescia da Slick Steve – (alias Stephen Hogan), cantante e showman inglese – e Alle B.Goode – giovane e talentuoso chitarrista r’n’r – cui si sono poi aggiunti i bresciani Michele Zuccarelli Gennasi (batteria) e Pietro Ettore Gozzini (contrabbasso).
Il loro spettacolo contamina sonorità vintage e moderne; il rock’n’roll, lo swing e il rhytm’n’blues si mescolano con l’arte circense, la magia e la giocoleria. Dal vivo sono esplosivi e trasformano ogni esibizione in divertentissimo viaggio nel tempo.

Nota importante nell’attività della band è la collaborazione attiva con gli artisti di “Stilemio”, Circolo Culturale Itinerante che gestisce la parte foto, video e grafica del gruppo.

Arte circense, Mister David, Italia

La stampa lo definisce l’Houdini del circo e come il grande illusionista Davide Demasi, in arte Mister David, solca i palchi e le piazze di tutto il mondo con numeri di escapologia estrema: evasioni da catene, con camicia di forza e manette in equilibrio su monocicli di grandi altezze. Il suo è uno spettacolo in cui il circo, la comicità e l’illusionismo s’incontrano e si armonizzano attorno alla personalità istrionica di un grande circus performer.

Record man di salti con la corda su monociclo, Mister David ha lavorato nei più importanti circhi del mondo, in teatro e per la televisione. Adesso è nel cast di MAGIKO e del BRACHETTI and HIS friends, spettacolo teatrale capitanato da Arturo Brachetti.

Il 14 aprile 2013 vince il prestigioso premio Master of Street Magic a Saint Vincent…ossia “campione del mondo di Street Magic“.

Musica – Scuola di Tarantella Montemaranese, Italia

La scuola di tarantella montemaranese nasce nel 2009 da un’idea di Roberto D’Agnese; in meno di quattro anni si è candidata come struttura-modello per le scuole di danza che hanno come obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, la danza tradizionale popolare. La Scuola di Tarantella Montemaranese ha partecipato a moltissimi festival nazionali e internazionali, trasmissioni televisive ed è stata recensita su importanti testate nazionali e locali.

Arte circense, Juriy Longhi, Italia (Vincitore Cantieri di strada 2014)

Laureato in lingue e letterature straniere, Juriy Longhi decide di dedicarsi a tempo pieno alla giocoleria e all’equilibrismo. Si forma con un duro allenamento, corsi e stage in rinomati centri di formazione e convention del circuito europeo; si iscrive alla scuola professionale di Teatro Fisico di Philip Radice, a Torino, dove si diploma nel giugno 2011; diventa a sua volta formatore e insegna giocoleria ed equilibrismo nella provincia di Cuneo.
Il suo spettacolo Bubblecirkus nasce dalla passione e dalla sperimentazione sul campo; è perciò un “work in progress” in continua evoluzione.
La complicità con gli spettatori e il virtuosismo tecnico nell’equilibrismo e nella giocoleria, sono gli ingredienti principali di uno spettacolo effervescente e dinamico, capace di coinvolgere, stupire e divertire qualsiasi tipo di pubblico.

Musica, Simone Vignola, Italia

Avellinese, classe ’87, Simone Vignola ha pubblicato tre album (Going to the Next Level, 2010; Sulla Luna, 2013 e Life is a video game, 2014) e ha suonato in più di 100 concerti da “loop-man-band. Nel 2008, poco più che ventenne, sbaraglia musicisti di maggiore età ed esperienza e conquista il Primo posto al celebre concorso “EuroBassDay” di Verona; nel 2010 vince anche il “BOSS Loop Contest Italia”. Da anni partecipa come Special Guest nei maggiori festival dedicati al basso elettrico in Europa (European BassDay, AmsterBASS). Ha aperto come Special Guest i tour italiani dei Level 42 (2011) e Jutty Ranx (2013). Ha aperto inoltre anche i concerti di Richard Bona Group, Scott Kinsey Group, Shaolin Temple Defender e Caparezza.

A Castellarte si esibisce con la sua Full Live Band – Simone Vignola, basso elettrico e voce: Giovanni Raucci, chitarra elettrica; Mirko Nastri, chitarra elettrica e Corrado d’Amato, batteria, drum machine e cori – e presenta il suo ultimo disco intitolato “Life is a video game” uscito a maggio 2014.

Arte circense – Benjamin Delmas, Francia

Benjamin Delmas, nato a Parigi e cresciuto a Devon (Inghilterra), è torinese d’adozione dal 2003. Nato come artista di strada, ha vinto diversi concorsi nazionali di clownerie tra cui il premio per le nuove produzioni italiane “Cantieri di Strada 2006” (promosso dalla FNAS) con lo spettacolo “Ki-Ya-Ming” e il “Premio per la Valorizzazione delle espressioni artistiche di strada della Regione Piemonte” nel 2005. Diplomato alla Performing Arts University of Turin e alla FLIC – Scuola di preparazione arti circensi, collabora con il Teatro della Caduta di Torino. Scrive anche poesie. Nel suo spettacolo si esibisce nell’arte dell’escapologia comica, nella clownerie acrobatica e nella magia “politicamente scorretta” del suo personaggio Mago Bastardo.

Musica – Barabonzibonzibò, Italia

Street band bresciano-napoletana di gipsy rock e world music, Barabonzibonzibò dal 2010 propone al pubblico la sua miscela scatenata di ritmi coinvolgenti, suoni mediterranei, ritmi balcanici e melodie tradizionali da tutto il mondo con testi multilingue per uno show divertente e scanzonato adatto a un pubblico di tutte le età.

Sanno trasformare ogni luogo in una festa e risvegliare il pubblico, per farlo danzare e abbattere il muro dell’indifferenza.

Tamba: chitarra, fisarmonica, voce
NapoLIone: basso, voce
Tony Maracas: batteria, percussioni
Lady Maniva: violino, cori

Arte circense, Olivia Ferraris, Italia

Nasce nel 2003 il Duo Milo e Olivia e, dall’unione delle loro due personalità, esplode un nuovo modo di fare circo e di concepire il teatro: un genere che affonda le radici nel nouveau cirque, ma con un intento narrativo più marcato grazie ad una solida drammaturgia e all’approfondimento teatrale dei loro studi.

Diplomata all’Accademia d’Arte Dinamico Drammatica della California, Olivia Ferraris non si è mai accontentata della semplice esecuzione tecnica di difficili numeri acrobatici. Scavando nei meandri della realtà ha cercato la commistione fra i generi della rappresentazione dal vivo (teatro, circo, danza), in territorio di confine tra reale e surreale, tra significante e significato, partendo dalla rappresentazione di situazioni quotidiane plausibili ma trasfigurate nell’acrobazia. Per questa edizione di Castellarte vedremo Olivia da sola in uno spettacolo ricco di meraviglia, eleganza, virtuosismo acrobatico e divertimento.

Musica, G.B. Husband & The Ungrateful Sons, Italia

G.B. Husband & the Ungrateful Sons nascono ad Avellino nel 2012; nel freddo inverno avellinese quattro amici – provenienti dal garage, allo stoner, al soul – intraprendono un viaggio inspirato dalle armonie della chitarra di G.B. Husband. Inizia perciò un percorso che affonda le radici nel folk, da Neil Young a John Martyn. Oltre alla classica struttura “chitarra-basso-batteria”, la formazione si avvale di percussioni e organo per un groove dalle sfumature tropicaliste.

Con le radici nel rock&roll, il gruppo tesse oniriche trame e ninna nanne, sognando forse lo stesso sogno caleidoscopico dei mid sixties. Ballate nostalgiche e visioni languide suggeriscono la quiete di un tramonto, forse quello irpino, dove i bastioni di roccia trattengono i profumi dei boschi e certe asperità tipiche dei popoli di montagna, ostinati a raccontare del difficile amore tra il sole e la luna. Il loro primo disco è “Full of love” uscito per Illsun Records.

Teatro, Matthias Martelli, Italia

Nato a Urbino, Matthias Martelli è diplomato alla Performing Arts University of Torino (P.A.U.T.) di Philip Radice; nel 2014 vince Cantieri Di Strada della FNAS nella sezione “Uanmensciò” con lo spettacolo “Il Mercante di monologhi”. Nello stesso anno vince il prestigioso “Premio Alberto Sordi”.
La sua sfida è promuovere e diffondere una “nuova comicità”, che unisce l’arte della scrittura comica con un attento studio fisico e gestuale, modernizzando la lezione della commedia dell’arte, di Dario Fo e dei giullari medievali. Il suo intento è provocare la meraviglia e poi lasciare una parola, un gesto che s’infilzi della mente dello spettatore per creare un dubbio, una domanda.

Musica, Stragatti Rockabilly, Italia

Tre musicisti, di generazioni ed estrazioni musicale diverse, strumenti anni ’50, grandi successi pop-rock degli ultimi trent’anni (AC/DC, The Clash, Blondie, etc.) suonati come avrebbe fatto Elvis o Chuck Berry; ecco la ricetta degli Stragatti.

Il trio è di recente formazione, ma vanta già lunghissima esperienza live; la loro miscela è esplosiva grazie alla sequenza dei brani e agli arrangiamenti in chiave rockabilly e sa trascinare il pubblico in un divertente viaggio nel tempo e nella musica.

Musica, Exploders Duo, Italia

Gabriele “Elwood” Troisi, voce e chitarra, e Daniele “Erfc” Carullo, voce e batteria, mettono in scena la loro personale rilettura dei classici del rock e della musica italiana degli anni ’70. ’80 e ’90; una rilettura che è, appunto, “esplosiva”. Tra ruvidi riff di chitarra e mitragliate di batteria, le canzoni dei cantautori italiani si fanno il lifting e diventano irriverenti, mentre i classici del rock e del beat trovano nuova linfa grazie ai due “dinamitardi” che amano le emozioni forti anche per i loro inediti che eseguiranno in anteprima a Castellarte.

Arte circense, The Beat Brothers

Davide Fontana e Stefano Iaboni mettono in scena questo bizzarro spettacolo nel quale due clown in fuga da chissà dove creano un mondo delirante fatto d’immagini proiettate su un grosso cubo magico. The Beat Goes On è pura energia messa in scena, un antidepressivo omeopatico e un fertilizzante per la fantasia. Leggero, potente ma anche senza pretese, lo spettacolo sarà donare spensieratezza a chi si farà coinvolgere! Hanno partecipato allo show Italia’s got talent in onda su Canale5.

Musica, Takabum Street Band, Italia

Street band calabrese, frizzante e coloratissima, TAKABUM-giardino sonoro in continuo movimento nasce da un’idea di Giuseppe Oliveto, trombonista, compositore e arrangiatore. Dalle diverse esperienze dei suoi componenti, la band trae un’energia contagiosa e offre al pubblico musiche originali, arrangiamenti di evergreen italiani e internazionali, eseguiti con uno stile personalissimo. La loro è “improvvisazione intenzionale”, un caos armonizzato, da cui emerge la “meridionalità” che è il fulcro di questo ensemble. I Takabum-giardino sonoro in continuo movimento, con i girasoli gialli, le divise e i cappelli colorati dei musicisti, il groove spettacolare e l’ironia di tutta la band sono un inno all’intelligenza, al pensiero curioso, alla voglia di stare insieme e di vivere ogni luogo e ogni momento con gioiosa intensità.

Musica, Marilù Band, Italia

Nati dall’unione del chitarrista Marco Gioè del contrabbassista Andrea Amico e del batterista Salvatore Montante, i Marilù pubblicano “Soltanto un twist” e suonano in Italia ed Europa diventando una delle rock’n’roll band italiane più rappresentative.

Hanno suonato in tutti in eventi come la “Notte delle stelle” del Festival del Cinema di Berlino e nei maggiori club italiani (Leoncavallo, Micca Club, Fuori Orario, etc.) e nei maggiori festiva del genere come il “Summer Jamboree” o il “Roma Vintage”. Su Canale 5 presentano il loro nuovo singolo “Cinderella”, che è parte del disco “Cinderella Rock” e una loro canzone diventa la musica dello spot tv di Groupon.

Musica, Vinyl Gianpy, Italia

Si chiama Gianpietro Verosimile, ma tutti lo conoscono come Vinyl Gianpy il “Dj del popolo”. In Irpinia, sua terra d’origine, è un vero mito ma negli anni si è affermato in tutta Italia e in Europa. Da Stoccarda a Malaga, fino alle feste vip romane come il compleanno di Asia Argento, i suoi fans crescono di stagione in stagione. Merito della passione per il vinile – coltivata con il prezioso mentore Michele Acampora e l’amico di sempre il musicista Giulio Laudadio – e della sua personalità esplosiva che l’hanno reso un vero personaggio la cui voglia di comunicare si manifesta negli ormai famosi “cartelli” con proverbiali consigli e massime come “Spegnete i cellulari e guardatevi in faccia” o “Le avanguardie passano, le belle canzoni restano”. Giornalista musicale per passione ha una rubrica sul sito irpino di news Orticalab.it.

Musica, Chopin e i suoi notturni, Italia

Dimenticate i chiari di luna. Chopin è nato per i party e i suoi notturni sono rischiarati dalle sonorità del beat italiano, del r&b, del northern soul, del surf e del twist con selezioni che pescano tutto quello che c’è di buono e ballereccio prima del 1969. I suoi set sono continuamente foraggiati da nuove chicche in caldo e avvolgente vinile, classici ’60 e rarities che si alternano sui piatti fumanti di Chopin. Romano di adozione con la sua roccaforte a san Lorenzo, non si è fatto mancare incursioni al Circolo degli Artisti e al Gone. Ospite di Any Given Monday e Edwige Shake party. Ha portato i suoi dischi in giro per tutto lo stivale: da Torino a Formia, passando per la Toscana e l’Abruzzo. Chiunque si sia trovato nei pressi della sua consolle, non ha potuto fare altro che cedere al fascino indiscreto dello shake.

On-Off Crew

Il collettivo di Dj, musicisti, rapper, cantanti e ballerini nasce all’interno del Progetto N.E.T. Nuove Esperienze Territoriali creato dall’Asl e dal Ser.T. di Avellino come strumento di prevenzione delle dipendenze attraverso la creatività.

Già organizzatori e protagonisti della manifestazione Live your life, questo gruppo di giovanissimi porterà a Castellarte l’energia della musica, dell’hip hop e del rap.

Nella loro performance troverà spazio la break dance del Dynamic Team (Davide Demolition Rosinati e Adriano D’Elia); il rap freestyle di T-Rabbia, Arkman, NZero e Blackout e il dj set di Palmisano Dj, F. Festa b2b J. Sanseverino. Una vera esplosione di energia, per un gruppo di teen agers che usa la musica e la danza per condividere con il pubblico la passione per la vita.

Musica, Pierpaolo Iermano Group, Italia

La posteggia, il piano-bar e le feste di piazza, le strade di Napoli, Roma e di Parigi, la tradizione della canzone partenopea, i ritmi afro e sud-americani, queste le ispirazioni di Pierpaolo Iermano, che coniuga canzone d’autore e world music nel progetto musicale del suo gruppo.

Fondata nel 2010, la formazione varia nel tempo raccogliendo di volta in volta alcuni dei migliori strumentisti e interpreti della musica etnica e popolare.

I versi mai banali scritti sia in napoletano sia in italiano uniti a sonorità multietniche che si combinano alle radici della musica del sud.

“Acqua Chiena” , il loro CD di esordio , è un riuscito esempio di questo mix di ritmi e sonorità.

LASCIA UN COMMENTO