Festa della Vendemmia, 18 e 19 ottobre a Tufo.

0
57

locandinatufovendemmiaTra vigneti, tradizioni, musiche popolari ed enogastronomia, cresce l’attesa per il prossimo evento della Pro Loco Tufo.

Ancora una volta la culla del Greco di Tufo sarà protagonista di un evento volto alla valorizzazione del patrimonio enogastronomico e alla riscoperta delle antiche tradizioni vitivinicole. Dopo il successo della XXXI edizione del Tufo Greco Festival, la Pro Loco Tufo presenta un nuovo appuntamento dove, però, a farla da protagonista sarà l’Uva, dalla raccolta alla pigiatura. In virtù dell’ottimo riscontro di pubblico della passata edizione, che ha visto i vicoli del borgo gremiti di ospiti provenienti dall’intera regione, la Festa della Vendemmia si articolerà su due giorni, affermandosi ormai come un appuntamento fisso nel calendario degli eventi irpini.

Sabato 18 ottobre, a partire dalle 20.30, andrà in scena il “Vino Vecchio”, con degustazioni di Greco di Tufo DOCG ed il meglio della gastronomia locale, sulle note del Marcello Apicella acoustic quartet.
Domenica 19 ottobre, a partire dalle ore 9.00, largo al “Vino Nuovo”: dopo la colazione del contadino in Piazza Gramsci, tutti i partecipanti saranno condotti in vigna per la raccolta dell’Uva. Al ritorno dai campi, si svolgerà una sfilata in onore dell’Aminea Gemina, accompagnata dai suoni e colori della tarantella montemaranese del maestro Battista Salvio. In Piazza Umberto I, prima di un pranzo all’insegna dell’antica convivialità contadina, il parroco di Tufo Don Fabio Zollo benedirà il raccolto in segno di buon auspicio per l’intera comunità. Nel pomeriggio, tra balli e canti, l’uva sarà trasformata in mosto attraverso la tradizionale tecnica della pigiatura a piedi nudi. La giornata si concluderà in un unico grande brindisi al vino nuovo.

Gli interessati possono mantenersi aggiornati seguendo il profilo Facebook Pro Loco Tufo, oppure inviando una mail a prolocotufo@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO