Il volontariato nella cultura del sollievo e lotta al dolore. Parla il Prof. Canzanella di House Hospital.

0
46

Esperti a confronto su “Cultura del sollievo e lotta al dolore”, questi i temi trattati nel corso del prestigioso convegno scientifico e formativo che si è tenuto giovedì 6 febbraio 2014 a Napoli, presso Palazzo Serra di Cassano. L’evento, accreditato Ecm, è stato organizzato dal Rotary Club Napoli Ovest e da “Insieme, per vincere il dolore – onlus”, con il patrocinio di Ferderdolore, Siaarti, Sicp e Asl Napoli 2 Nord.

Appropriatezza terapeutica delle cure palliative e attuazione della Legge 38 sul dolore in Regione Campania: su queste tematiche si è sviluppato un proficuo confronto tra operatori di vari settori, che hanno esposto le proprie relazioni e illustrato esperienze e attività.

Particolarmente apprezzato è stato l’intervento del dottor Sergio Canzanella, manager per l’Italia meridionale dell’European Cancer Patient Coalition (l’organismo internazionale che riunisce oltre trecento associazioni di volontariato e di malati oncologici di tutta Europa), nonché dirigente dell’Associazione House Hospital onlus (che si occupa da oltre un decennio di volontariato, assistenza sociale e sociosanitaria, formazione e tutela dei diritti dei cittadini).

Il dottor Canzanella, che è anche membro della Commissione regionale per le Cure Palliative, ha sviluppato una serie di tematiche riguardanti principalmente l’integrazione del volontariato no-profit nella rete dei servizi pubblici. Il manager ha, quindi, tracciato un articolato excursus sulle principali attività della propria associazione, con particolare riferimento al ruolo esercitato presso il Pain Control Center Hospice di Solofra, il centro per le cure palliative e la terapia del dolore dell’Asl Avellino. House Hospital, infatti, presso la struttura rivolta a malati oncologici o affetti da malattie degenerative, si è fatta promotrice di numerose iniziative, in collaborazione con la stessa Asl e la Cooperativa Nursing Service. Nel primo anno di attività dell’Hospice, si sono susseguiti spettacoli ricreativi e culturali, esibizioni canore e di cabaret, laboratori manipolativi e di cucina, oltre allo svolgimento di convegni scientifici e corsi di formazione.

Nel corso del suo intervento, il dottor Canzanella ha mostrato foto, slide e articoli di stampa riguardati le attività dell’Hospice e le numerose lettere inviate dai familiari dei degenti per ringraziare dell’assistenza, delle cure e dell’affetto ricevuti durante la permanenza presso la struttura sanitaria di Solofra. Di conseguenza, il manager ha esposto le varie attività svolte e i riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni dall’Associazione, tra i quali: la campagna di informazione “Non più soli nel dolore” e lo spot televisivo sull’Hospice di Solofra; l’organizzazione di sei master sulla direzione delle strutture sanitarie; la certificazione di qualità Urs; la convenzione con il Cnr per la Genetica Tumori; l’istituzione del banco alimentare; la convenzione con la Fondazione Antea; il Progetto Acart; la proposta per la modifica dell’articolo 32 della Costituzione; le attività presso gli Hospice di Santa Maria Capua Vetere e Casavatore; la partecipazione al Canale Medicina Channel; la partecipazione alla Fondazione Fomepa.

House Hospital, che è anche membro della Favo, ha recentemente sottoscritto un’importantissima convenzione con l’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed e la Fondazione Neuromed onlus per realizzare in Italia il primo “Polo del Sollievo – Scienza per la Vita” nell’area della ricerca scientifica in cure palliative e terapia del dolore. A questo si aggiunge la convenzione ratificata con l’Ordine degli Psicologi della Campania per realizzare programmi, gestioni e attività nell’area della ricerca scientifica e psicosociale, sempre indirizzati alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Il dottor Canzanella ha anche annunciato l’assegnazione dell’ennesimo prestigioso riconoscimento per House Hospital, che è stata iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. E sarà quindi, anche il 2014 per l’Associazione House Hospital onlus un anno ricco di iniziative e di progetti indirizzati alla diffusione, appunto, della cultura del sollievo e alla lotta al colore.

Infine, il dottor Canzanella ha reso noto che il professor Francesco De Lorenzo, presidente della Favo e dell’European Cancer Patient Coalition, ha presentato a Strasburgo, in occasione del World Cancer Day, al Commissario europeo per la Salute Tonio Borg, la “Carta Europea dei Diritti del Malato di Cancro”.

LASCIA UN COMMENTO